Commenta

Commercianti alla resa dei conti Lunedì assemblea generale Pugnoli resterà in sella ?

comm

Lunedì 9 dicembre ore 21, sala delle riunioni di Palazzo Vidoni sede dell’Associazione dei Commercianti della Provincia di Cremona. Farà molto caldo a dispetto della temperatura esterna prevista attorno allo zero. Claudio Pugnoli, presidente dell’Ascom si gioca la sua carica. Si terrà infatti una assemblea degli iscritti, ben 2295 in provincia (+546 di Crema e il cremasco), che dovrà votare il bilancio di previsione 2014 l’atto senza il quale non sarà possibile operare. Lo scontro in atto nell’Associazione porterà a questo braccio di ferro finale? Un’eventuale bocciatura del bilancio vorrebbe dire manifestare la sfiducia al presidente ed alla Giunta (dove sono rappresentate le varie categorie merceologiche) con inevitabili nuove elezioni tra gli iscritti. In queste ore si stanno affilando le armi tra raccolta di deleghe (una per ogni presente) e sollecitazioni alla presenza. Ovviamente saranno i numeri a dire se le operazioni avranno o meno avuto successo. Da una parte il presidente Claudio Pugnoli ed il suo consiglio (lì Pugnoli ha avuto una netta maggioranza anche nelle ultime due sedute), dall’altra il presidente delle Botteghe del Centro Paolo Mantovani che in queste ore starebbe portando dalla sua diversi rappresentanti delle categorie (Marco Stanga, presidente dei Giovani Commercianti, Emilio Bonardi, presidente degli ottici, Alessandra Cattaruzzi degli Albergatori, Mario Barbieri, presidente del settore vini e bevande e Alessandro Rossini dei tabaccai). Molti i nodi al pettine: dalle nomine delle rappresentanze di categoria alla investitura del segretario generale dell’Associazione  Paolo Regina (osteggiata da Mantovani), all’ultimo colpo di scena dell’esclusione di Confcommercio dalla Giunta della Camera in Commercio in favore di Confesercenti. Per questo a Palazzo Vidoni lunedì farà molto caldo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti