6 Commenti

Pd, il trionfo di Renzi a Cremona 67,22% per il sindaco di Firenze

renzi

foto Sessa

I cremonesi hanno scelto Matteo Renzi. Successo per il sindaco di Firenze nella giornata dell’election day per il Partito Democratico. In provincia cento seggi aperti, 450 volontari. I votanti sono stati 13mila 331. “Ottimi numeri”, commentano dalla sede di via Ippocastani. Da considerare che nelle primarie di coalizione tra Renzi e Bersani avevano votato circa 15mila persone.
Questi i risultati. Il 67,22% di chi ha partecipato alle primarie ha preferito Renzi (per lui 8945 preferenze), il 17,82% Cuperlo (2371), il 14,96% Civati (1991).
A Cremona città Renzi ha vinto con il 65,89%, lasciando Cuperlo a 16,47% e Civati a 17,64%. In città a Cremona hanno votato 3403 persone, mentre a crema città 1763.
Il voto sul territorio rispecchia quello nazionale che incorona il sindaco di Firenze come nuovo segretario del Partito Democratico.

“Nel Paese c’è una grande voglia di cambiamento. E il PD ne ha la responsabilità più grande.” Così commenta il risultato Matteo Piloni, segretario provinciale del PD. “Innanzitutto – continua il segretario – il ringraziamento va alle centinaia di donne e uomini che, in una domenica di festa e nebbia, hanno permesso a migliaia di persone di poter partecipare alla scelta del nostro segretario. Il risultato consegna al PD e al segretario una grande responsabilità: restituire dignità e credibilità alla Politica e al Paese. Da oggi il PD è più forte. E adesso tutti al lavoro insieme a Matteo Renzi.”

Soddisfatti i rappresentanti locali del Comitato pro-Renzi. “La grande affluenza alle primarie – commentano Luca Burgazzi e Alessia Manfredini – ci consegna una grande responsabilità. Il risultato di Matteo Renzi che in provincia sfiora il 70% e in città il 66% mostra che la voglia di cambiamento e innovazione è forte e radicata anche nel nostro territorio. Da domani costruiremo un Pd più aperto e vincente”.

I voti in città

Scarica tutti i risultati della provincia

Galleria fotografica Francesco Sessa


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sandra

    Prima di cambiare il Paese occupatevi di cambiare il Pd. Il Paese lo cambieranno gli elettori , il più presto possibile.

    • bungatore

      pensi prima per lei……ma si faccia raccomandare… ne ha bisogno………!!!

  • PiovonoPietre

    Addormentarsi comunisti e risvegliarsi postdemocristiani.
    Contenti loro…

  • Nadia

    E adesso a casa il vecchio modo di fare politica locale, ovvero l’inciucio. E via anche gli inciucioni, soprattutto vecchi, che nel PD abbondano e prosperano

  • gino

    Ricordiamoci che a favore di Renzi nel pd cremonese c’erano solo pochi e coraggiosi politici, tra i quali Toscani, Manfredini, Bugazzi e pochi altri. Da oggi sono sicuro che tanti ricicloni saliranno sul carro del vincitore per opportunismo politico. In particolare i due parlamentari, il consigliere regionale e il segretario provinciale erano e sono favorevoli alla linea indicata da Cuperlo. Visto l’esito delle consultazione, e la diversa idea di partito, non è forse il caso che quest’ultimi facciano le dovute considerazioni e lascino spazio ad un’altra classe dirigente? Hanno già fatto abbastanza danni e collezionato innumerevoli sconfitte. Il messaggio degli elettori è chiaro: andate a casa.

  • bungatore

    GLI INCIUCIATORI ………….A CASA………….!!!!!!!!!!!!!!