Un commento

Rinnovata per due anni la convenzione Comune-Aler

aler-evid

Su proposta dell’assessore Luigi Amore, la Giunta Comunale ha deciso di procedere alla stipula di una nuova convenzione con ALER di Cremona per l’affidamento in gestione alla stessa del patrimonio di edilizia residenziale pubblica a canone sociale di proprietà del Comune. “Regione Lombardia sta rivedendo il Patto per la Casa, è inoltre in corso la riorganizzazione delle ALER (Agenzie per l’Edilizia Residenziale Pubblica), nonché di alcune normative di riferimento”, spiega l’assessore Amore, che aggiunge: “questo  suggerisce che per poter fare una scelta oculata sia opportuno attendere una quadro normativo regionale certo con il quale muoversi in sintonia. Desidero comunque rimarcare che l’Assessorato ai Servizi alla Persona sta elaborando un progetto di affiancamento dei cittadini che risiedono in alloggi di edilizia residenziale pubblica per monitorare le diverse problematiche che possono manifestarsi e per iniziare percorsi sociali destinati a prevenire  un eventuale aumento delle morosità”.

L’Amministrazione Comunale, ampliando il rapporto convenzionale istituito nel 2001, ha stipulato, per il biennio 2012 – 2013, una convenzione con l’ALER di Cremona per la gestione del patrimonio ERP comunale a canone sociale e delle relative autorimesse: questo è avvenuto con la finalità di giungere ad una gestione unitaria del patrimonio ERP, assicurando agli inquilini uniformità di rapporti con i locatori pubblici, sia per quanto riguarda l’aspetto contrattuale che la manutenzione, nonché la gestione delle problematiche si tipo relazionale e condominiali. In particolare,  l’ALER di Cremona ha avuto in affidamento dall’anno 2001 la gestione di una parte del patrimonio comunale che è stata ampliata negli anni, passando da 246 alloggi agli 833 della convenzione che scade il 31 dicembre prossimo, e da 180 autorimesse a 405, oltre a 32 posti auto scoperti.

Valutata positivamente la gestione attuata da ALER, sia sotto il profilo tecnico che economico e confermata la finalità di mantenere una gestione unitaria del patrimonio ERP a canone sociale nel contesto cittadino, la Giunta ha ritenuto opportuno proseguire, anche nel biennio 2014 – 2015, convenzione esistente con l’ALER, in quanto struttura organizzata e specializzata nella gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, giungendo alla sottoscrizione di un testo nel quale vengano specificati, nel dettaglio, i contenuti della gestione e le competenze in capo ai sottoscrittori, così come condiviso con ALER.

L’affidamento è coerente con quanto disposto dalla  legge regionale n. 27/2009 che all’art. 12 prevede fra i compiti di ALER quello, fra gli altri, di “gestire il patrimonio di edilizia residenziale pubblica proprio e, se delegata, degli altri soggetti eventualmente interessati, favorendo la gestione dei servizi da parte dell’utenza, contenuti richiamati, con dovizia di motivazione, anche dalla sentenza n. 2620 del 2012, pronunciata dal TAR della Lombardia – Sezione I”.

“Il corrispettivo pattuito – dichiara al riguardo l’assessore Luigi Amore – appare congruo in rapporto alle tariffe medie applicate dalle altre ALER della Regione Lombardia, tenuto conto delle ampie competenze previste dalla convenzione a carico dell’ALER di Cremona che non riguardano solo la mera gestione amministrativa, ma il complesso delle funzioni attinenti la gestione degli stabili. Inoltre, sia per gli alloggi che per le autorimesse, il corrispettivo viene riconosciuto solo per i mesi di effettiva locazione delle unità immobiliari locate. E’ previsto l’intervento della Polizia Locale, che metterà a disposizione gli agenti per attività di vigilanza e monitoraggio nei quartieri in cui sono presenti contesti di edilizia residenziale pubblica, a conferma del percorso di collaborazione tra ALER e Comune avviato attraverso la sottoscrizione di un accordo  formalizzato nel 2011 e ampliato nell’anno 2012”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • caius giulius caesar

    AssociZioni a delinquere