2 Commenti

Panetti e ovuli, oltre un chilo di hascisc sequestrato dall'Arma Droga dentro uno scooter

evid-droga

Grosso sequestro di droga firmato dal nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri. I militari hanno trovato sette panetti di hascisc, ciascuno del peso di 100 grammi, e 39 “ovuli” di hascisc per 420 grammi in totale. Dentro gli “ovuli” sostanza con un principio attivo quattro volte sopra quello “standard” come rilevato dalle analisi. Il sequestro è il seguito delle indagini e degli arresti operati quest’autunno ed è stato eseguito nelle scorse ore a carico di Z.J. cittadino marocchino 35enne, all’apparenza insospettabile operaio, incensurato, coniugato, in regola con il permesso di soggiorno, ma in realtà, secondo l’Arma, trafficante professionista, dedito al rifornimento di piccoli spacciatori del capoluogo e dell’hinterland cremonese e piacentino.

Le numerose chiavi trovate all’interno del veicolo in cui viaggiava la sera dell’08 novembre (vedi link in basso) avevano fatto sorgere  – ricordano dal comando di viale Trento e Trieste – numerosi sospetti agli investigatori. La persona era stata arrestata in quanto trovata in possesso di circa 500 gr. di hascisc e 200 gr. di cocaina purissima (circa il 98% di sostanza attiva) da poter tagliare, trasformandola così in circa un chilogrammo di “polvere bianca” da smerciare; ma all’interno dell’abitazione non erano stati trovati lucchetti né serrature idonee per quelle chiavi.

Convinti che l’arrestato potesse nascondere altra droga in qualche nascondiglio ben congegnato (la cocaina era stata rinvenuta addirittura all’interno dell’imbottitura dei sedili), i militari hanno proceduto a monitorare tutti i luoghi frequentati per motivi di lavoro, familiari e nel tempo libero dal cittadino marocchino, sino ad individuare, non molto lontano dal suo box auto, in un piccolo spazio poco visibile, uno scooter, intestato ad altra persona ma in realtà in uso allo Z.J.

La controprova delle chiavi sul lucchetto del piccolo bagagliaio posto sul portapacchi confermava le supposizioni investigative: all’interno venivano rinvenuti sette panetti di sostanza stupefacente del tipo hascisc, dal peso cadauno di gr.100, per complessivi gr.700 circa, nonché 39 “ovuli” di sostanza stupefacente del tipo hascisc, dal peso complessivo di grammi 420 circa. La droga è stata sottoposta a sequestro per la successiva distruzione. Il marocchino è tuttora in carcere, in attesa di giudizio. Rischia una pesante condanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • marcello

    chiunque venga trovato in possesso di droga deve essere condannato a morte

  • dovevano fagli ingoiare qualche ovulo,magari qualcuno gli si rompeva nello stomaco e….ciao!