Commenta

A Cremona per il funerale del fratello, al ritorno risulta deceduta, senza pensione

anziana

Era andata a Cremona a trovare il fratello, e quando è tornata ha scoperto di essere “morta” anche lei. L’incredibile storia, riportata da VareseNews, ha per protagonista Anna, un’anziana di Cuasso al Monte, in provincia di Varese, che per un errore burocratico non è più riuscita a riscuotere la sua pensione. In ottobre la donna era stata a Cremona a vegliare il fratello negli ultimi suoi istanti di vita e per sbrigare le pratiche del funerale. Poi, una volta tornata a Cuasso al Monte ha scoperto presso l’Inps che risultava deceduta la stessa data del fratello. Per ripristinare la pensione per errato decesso, avrebbe dovuto mostrare un certificato di esistenza in vita. Una volta presentata la documentazione, però, si è presentato un altro inghippo: e cioè che la pensione sarebbe stata ristabilita, sì, ma solo nel mese di febbraio 2014. Per fortuna, l’Inps di Varese ha già risolto il problema. La donna è risultata deceduta a causa di un errore, si presume per parziale omonimia, che si sarebbe verificato nella trasmissione delle variazioni anagrafiche che i comuni di residenza (nel caso di specie il comune di Cremona ) sono tenuti a trasmettere  all’Inps. Una volta accertato l’errore, la sede Inps di Varese ha attivato urgentemente la procedura per un pagamento fuori dai canali ordinari per andare incontro tempestivamente alle esigenze della pensionata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti