Commenta

A Cremona cresce la qualità della vita ma peggiorano ambiente e criminalità

panorama cremona

Qualità della vita. Come anticipato nella giornata di domenica, Cremona risale la classifica stilata da Italia Oggi Sette in collaborazione con l’equipe coordinata da Alessandro Polli, docente di statistica economica dell’Università La Sapienza di Roma. 32esima posizione per la nostra provincia, dieci lunghezze in più rispetto al 2012. Queste le graduatorie settore per settore. Nella categoria ‘Affari e lavoro’ Cremona fa un balzo in avanti: dalla 41esima posizione dello scorso anno alla 29esima. Considerati tasso di occupazione (24esima, in crescita), protesti per abitante (51esima, stabile), tasso di disoccupazione (13esima contro 23esima posizione del 2012), numero di imprese registrate per abitante (100esima), imprese cessate ogni 100 imprese attive (40esima).
Per quanto riguarda la sezione ‘Ambiente’ Cremona peggiora notevolmente: dalla 36esima piazza del 2012 alla 72esima. Nelle ultime posizioni per pm10 e numero di giorni di superamento della media mobile sulle 8 ore di 50 microgrammi al metro cubo. Migliora, invece, il consumo idrico pro capite sull’erogato: dalla 92esima posizione alla 77esima.
Ottima posizione per le isole pedonali (quinta), per le piste ciclabili (sesta) e per le zone a traffico limitato (14esima). Migliora il verde pubblico (da 46 a 27), in fondo alla graduatoria per l’uso del trasporto pubblico (83esima), a metà per raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani (43esima).
Peggiora la ‘Criminalità’: Cremona passa dalla 54esima posizione alla 67esima. 92esima piazza, tra le ultime, per ‘Disagio sociale’, 49esima per ‘Popolazione’, 29esima per ‘Servizi finanziari’. Il ‘Sistema salute’ è considerato accettabile (45esima piazza), il ‘Tempo libero’ scarso (64esima). Buono il ‘Tenore di vita’ (11esima posizione).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti