Un commento

Nuova serie di provvedimenti di espulsione

immigr

Altri provvedimenti di espulsione eseguiti dall’Ufficio immigrazione della Questura nei giorni scorsi. Nel dettaglio, tra il 12 gennaio e il 17, questi sono i provvedimenti:

– un tunisino classe 1979, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per il reato di furto, è stato accompagnato al Cie di Trapani -Milo;

– a un cittadino dell’Ecuador, nato nel 1991, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per il reato di rapina, notificato un ordine del questore a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni;

– un cinese, nato nel 1982, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per i reati di sfruttamento della prostituzione, lesioni personali, tentato omicidio e associazione per delinquere, è stato accompagnato al Cie di Trapani – Milo;

– un romeno classe 1987, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per il reato di ricettazione, è stato munito di ordine del prefetto a lasciare il territorio nazionale entro 30 giorni;

– un venezuelano, nato nel 1965 a San Cristobal, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per i reati di produzione e traffico di stupefacenti, è stato accompagnato alla frontiera aerea di Malpensa;

– un senegalese, nato nel 1975, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per i reati di produzione e traffico di stupefacenti, munito di ordine del questore a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni;

– a un marocchino, nato nel 1972, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per il reato di spaccio di stupefacenti, notificato ordine del questore a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Immagino il vivo terrore e l’apprensione con la quale affronteranno questi 30 gg concessi loro per abbandonare il paese della cuccagna……