Commenta

La viola intagliata del maestro Piacentini debutta a Napoli

viola intagliata

Napoli si prepara ad ospitare una prima mondiale con protagonista l’unica viola intagliata del mondo, realizzata dal maestro cremonese Giorgio Piacentini.  Venerdì 7 febbraio alle ore 20.30 il famoso violista napoletano Marco Traverso  si esibirà presso la Basilica di San Giovanni Maggiore in un concerto “Nino Rota Cello Ensemble”.  A completare l’evento 11 violoncelli e le musiche  di Vivaldi, Offenbach, Piovani, Rota, Trovajoli, Piazzolla.

La Basilica di San Giovanni Maggiore, tra le più importanti chiese di Napoli, situata nell’omonimo largo nei pressi dell’Università degli Studi l’Orientale, è rimasta chiusa per  oltre 42 anni  a causa di lavori di restauro, è stata riaperta nel gennaio 2012 grazie alla Fondazione Ordine degli Ingegneri di Napoli. Per dare un maggiore incentivo alla rinascita della Basilica (che secondo la tradizione è il luogo dove fu seppellita Partenope, la sirena cui i Cumani attribuivano la fondazione di Napoli ) è stato organizzato da novembre 2013 un programma di concerti che si svolge ogni venerdì fino a fine febbraio 2014 e che vede esibirsi musicisti di grande valore sotto la guida  del maestro Luigi Grima, un napoletano doc che ha diretto alcune tra le più importanti orchestre del mondo. Nato a Napoli, classe 1970 Marco Traverso inizia giovanissimo  lo studio del violino presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e della viola sotto la guida del Maestro Giusto Cappone (I viola della Filarmonica di Berlino) conseguendo il Diploma di viola e di violino; studia Direzione d’Orchestra con il Maestro  Massimo Pradella.

Ricercatore e studioso di liuteria nel 2004 pubblica “Il Segreto” per il quale A.L.I. (Associazione  Liutai Italiani) lo nomina Socio onorario ed esperto per gli strumenti ad arco per l’Unione europea. Collabora per 13 anni con il Teatro Bellini di Catania, con l’Opera di Roma, con l’Orchestra da Camera di Bologna, con il Teatro Romano di Fiesole, con il Teatro Bellini di Napoli, con il Rendano di Cosenza, con l’Orchestra Archi di Roma, con l’ Orchestra da camera di Colonia esibendosi da solista in Italia ed all’estero. Tiene corsi annuali di viola presso l’ Istituto Grenoble di Napoli, presso l’Associazione Santa Cecilia di Catania. Nel giugno 2005 realizza con il Maestro Bruno Canino pianista e compositore tra i più apprezzati al mondo, un video musicale per la Presidenza della Repubblica. Dal 2005 si dedica alla musica da camera esibendosi in duo con Bruno Canino ed insieme nel 2006 realizzano per Avm Classic il Cd ‘’Il Risveglio dell’anima’’: da quel momento dedica la vita alla divulgazione ed alla cultura della viola, proponendone lo studio anche nelle scuole. Nel 2007 per i 150 anni dell’Ordinariato Militare esegue a Roma un concerto alla presenza di Papa Benedetto XVI e per le più alte cariche dello Stato Italiano, l’evento viene registrato e pubblicato in Cd. L’incontro a Zurigo con il Maestro Rostropocich che commenta “un vero suono italiano …” segna positivamente il suo cammino musicale. Suona con: AWeissenberg, Montserat, Caballè, P.Amoyal, A.Lombard. B.Bartoletti, C.Rossi. M.Melato. E.Jannacci.

Vince l’International Gold Recording (il disco d’oro) che l’Avm Classic decide di assegnargli per aver prodotto una grande quantità di musica inedita per viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti