Commenta

Restauro del codice dell'archivio di Sant'Agata, conferenza e concerto

restauro

Venerdì 7 Febbraio alle ore 21 presso la Chiesa di S. Agata si terrà la presentazione dei lavori di restauro librario effettuati su un antico e prezioso libro liturgico, conservato presso l’Archivio parrocchiale di S. Agata, che restituisce uno degli esempi più magnificenti di storia della chiesa cremonese e della vita cittadina in età post-tridentina. L’opera di recupero conservativo, promossa da monsignor Dennis Feudatari e avviata nel 2013 attraverso una fruttuosa sinergia fra l’Unità Pastorale S. Agata-S. Ilario, il corso di Tecnico del Restauro di Beni Culturali del CR-Forma di Cremona e sovrinteso dall’Ufficio per i Beni Culturali della Diocesi di Cremona e dalla Soprintendenza ai Beni Librari della Regione Lombardia, è stata condotta dalla restauratrice Maria Chiara Di Gregorio che nella sua relazione “Restaurare et invenire. L’Ordo litaniarum di S. Agata fra restauro e storia della chiesa cremonese” offrirà un’accurata e poliedrica presentazione a cavallo fra tecnica del restauro librario e analisi storica del contenuto.
A seguire, l’ensemble Palma Choralis, diretto da Marcello Mazzetti e Livio Ticli, presenterà un programma musicale particolarissimo incentrato sulle musiche contenute nel libro liturgico con alcuni riferimenti al repertorio musicale sacro di area cremonese fra Cinque e Seicento, fra cui spiccano gli autori Lodovico Viadana, Marc’Antonio Ingegneri e Ippolito Camaterò. Al termine del concerto, sarà possibile visionare, all’interno di un breve percorso guidato ed istituito esclusivamente per la serata, il processionale appena restaurato ed alcuni corali di fattura tardo rinascimentale, che compongono il prezioso e antico tesoro della collezione di libri e documenti conservati presso l’archivio parrocchiale e oggetto delle ricerche di studiosi provenienti da tutto il mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti