Commenta

Scorribanda notturna, quattro giovanissimi nella rete dei carabinieri

cc-evi

I carabinieri di Cremona hanno denunciato alla procura locale e a quella dei minori di Brescia quattro giovani, di cui uno minorenne, per triplice furto aggravato e continuato. Verso l’una di questa notte in via dei Classici, dopo aver scassinato la portiera di un furgone di un imprenditore edile cremonese, a forte velocità si sono lanciati contro la vetrina del supermercato “In’s”, sfondando la porta di accesso. Scesi dal mezzo, si sono appropriati di diverse bottiglie di liquori per poi fuggire sempre a bordo del furgone rubato, ritrovato successivamente in via Trebbia da una pattuglia dei carabinieri. Verso le 3 sono tornati in azione, questa volta prendendo di mira la tabaccheria di via Robolotti. In questo caso l’intervento del metronotte ha scongiurato l’assalto. Il quartetto è stato visto a bordo di una utilitaria di colore bianco. Durante le indagini, i militari hanno controllato tutte le vetture di quel tipo che a quell’ora di notte erano transitate attraverso i varchi. Gli accertamenti proseguiti in mattinata hanno permesso di restringere l’attenzione su cinque veicoli. Alla fine i militari hanno individuato il proprietario di uno dei mezzi, un giovane di 18 anni residente in città. Il ragazzo, prelevato presso la propria abitazione, ha ammesso subito le sue responsabilità, giustificandosi dicendo che era colpa dell’alcol. Anche i suoi compagni, un 19enne romeno, un 18enne e un 15enne, tutti residenti a Cremona, sono stati individuati. A parte il minore, che era a scuola, uno dei ragazzi ha cercato di nascondersi in casa, non rispondendo ai militari che suonavano il campanello, mentre un altro è stato trovato mentre girovagava all’interno del centro commerciale Ipercoop. Alla vista dei carabinieri ha cercato invano di nascondersi. I quattro, trascorsa la flagranza, sono stati denunciati e poi rimessi in libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti