Commenta

Vanoli batte Pistoia 81-76, suspence al Palaradi

jason rich-evid

Partita equilibratissima e finale al cardiopalma per la Vanoli che oggi al Palaradi ha incontrato Tesi Group Pistoia, sua diretta concorrente. A pochi secondi dalla fine, ancora da giocare, i pistoiesi hanno chiamato un time out per organizzare l’ultima azione. Il risultato premia i locali: 81-76.

Al Palaradi contro la Giorgio Tesi Group Pistoia per la Vanoli Cremona la parola d’ordine era una sola: vincere. Ebbene  I biancoblu l’hanno fatto per 81-76 In una tappa ritenuta  fondamentale nel cammino verso il traguardo salvezza.  Pistoia è considerata una formazione inserita nella stessa fascia dei cremonesi, dunque una delle avversarie dirette ed ora in classifica hanno un vantaggio di sole due  lunghezze sui cremonesi pertanto non sono per nulla al di fuori della mischia.  Jackson e compagni hanno dimostrato di avere “gli attributi giusti” per affrontare match delicati come questo, pur carichi del peso della responsabilità. Sin dall’inizio le due contendenti si sono affrontate “con il coltello tra i denti” consapevoli dell’importanza della posta in palio. Al 5’ la Vanoli Cremona si porta sull’11-6 e spesso accade che  entrambe le  difese lascino libero un giocatore  che va a canestro indisturbato. Ai biancoblu (oggi in tenuta gialloblu come i colori della Ferramenta Vanoli per festeggiare i 10 anni della presidenza di Aldo Vanoli) ) funziona il tiro da tre punti (4 positivi centri) che si portano sul 17-10 al 6’. Pistoia non si disunisce e pazientemente recupera tutto lo svantaggio all’8’. Due “bombe” di Gibson  portano in testa Pistoia 20-19 ma replica di Jackson e 22-20 al 10’. Pistoia si “rimbocca le maniche” e pareggia al 19’ 39-39. 41 pari all’intervallo con parziale di 11-3 per i pistoiesi negli ultimi 3 minuti. In difesa  i biancorossi mettono in difficoltà i locali che realizzano solo 4 punti in 5’ di gioco. 45-49 al 25’. Vanoli si fa scappare Pistoia 47-54 ma due bombe di Spralja e Woodside rimettono in breve le cose a posto 53-54.al 30’ 56-59. C’è tensione agonistica 68-65 al 35’ e parità al 37’ . A 30” dalla fine 76-74 Rich segna un solo tiro libero ma la Giorgio Tesi  non replica ed ancora Rich dalla lunetta con freddezza sul 79-74 chiude il discorso ed il finale è 81-76.Ora per i biancoblu è alto  il morale alla vigilia della doppia trasferta di Cantù e Roma campi pressochè proibitivi. Non è da escludere che a Roma possa rientrare anche Chase dal lungo infortunio.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti