Commenta

Pendolari, dubbi sul Vivalto: "Nuovo forse, ma funzionale?"

pendolari

Incontro pubblico sui problemi dei pendolari il prossimo venerdì 7 marzo presso la sala del Dopo Lavoro Ferroviario. L’iniziativa è promossa dal candidato sindaco Gianluca Galimberti. Un avviso dell’iniziativa è apparso sul sito internet del comitato di pendolari InOrario. “Riteniamo giusto partecipare e portare all’attenzione dei media tutto quanto sta avvenenedo negli ultimi periodi e che ormai sta iniziando a diventare una brutta consuetudine (soppressioni, ritardi, sovraffollamento ecc) – evidenziano i pendolari, che di rimostranze da fare ne hanno numerose, anche sul nuovo treno Vivalto. Un treno “tanto decantato da tutti come una conquista incredibile, ma che a noi lascia più di qualche dubbio, per le già note problematiche – scrivono ancora i pendolari di InOrario. “Ancorchè il materiale sia effettivamente nuovo e, speriamo, funzionante, sicuramente non sarà funzionale: meno posti a sedere, meno posti per i bagagli, finestrini bloccati che in caso di problemi agli impianti di condizionamento non permettono la benché minima possibilità di sopperire al caldo/freddo”.

“Sono cose già viste e vissute e che, penso giustamente, lasciano nei pendolari “seriali” più di qualche dubbio e pertanto riteniamo che sia giusta ed accettabile la nostra posizione attendista – conclude il Comunicato -. Anche perché, ricordiamo, non vi saranno poi molte possibilità di confronto. Quando a marzo del 2012 abbiamo “sottoscritto” l’accordo per il nuovo materiale che sostituiva i Vivalto (guarda caso) ci era stato promesso un incontro a seguire, nell’arco di 6 mesi, per valutare la situazione…. stiamo ancora aspettando, come aspettiamo ancora le risposte alla riunione del quadrante Sud che si è tenuta il 14 novembre 2013″.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti