Commenta

Colpi nei negozi, cinese e due coreane arrestati dai carabinieri

carab

AGGIORNAMENTO-Due nordcoreane e un cinese in arresto per furto aggravato continuato ai danni di negozi. I tre orientali sono stati bloccati dai carabinieri nel tardo pomeriggio di domenica all’Iper di Gadesco: si parla di refurtiva nascosta in una borsa schermata presente dietro un passeggino in cui si trovava la bambina di una delle donne. Le signore si sono impossessate – fanno sapere dal comando – di prodotti per l’igiene personale per un valore di 1100 euro ma l’andirivieni è stato però notato dal personale addetto alla vigilanza, che ha allertato i militari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Vescovato, che hanno bloccate le donne e scoperto il contenuto della borsa schermata. All’esterno è stato invece individuato il cinese, complice delle signore, a bordo di un’Audi A4 con targa francese. Sulla macchina altri prodotti rubati (in altri negozi da individuare) per un valore di 1500 euro (vestiti e profumi). Nel pomeriggio si è svolta la direttissima. I tre hanno patteggiato sei mesi ed è stato previsto l’allontanamento da tutti i comuni della provincia cremonese. L’aspetto che gli investigatori approfondiranno – fanno sapere dal comando – è quello finalizzato a individuare quale sia il legame tra l’uomo e le due donne, non escludendo un eventuale ipotesi di sfruttamento del primo nei confronti delle nord-coreane.

La borsa schermata

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti