16 Commenti

Tariffe agevolate per teleriscaldamento in alloggi Erp, consiglio unanime

utenze quinzani-evid

“Assurdo richiedere bollette alte e poi fare la carità alle famiglie per pagargliele”: con queste parole il consigliere comunale Ferdinando Quinzani ha presentato la propria mozione, passata in consiglio provinciale con 28 favorevoli e due astenuti, in cui si proponeva un atto di indirizzo per inserire, nel protocollo recentemente sottoscritto tra Aem e Comune, l’applicazione di una “tariffa significativamente agevolata” per gli inquilini degli alloggi popolari. “L’importo delle utenze deve essere calcolato sulla base delle effettive possibilità della famiglia”. Questo per evitare che Comune, inquilini e la stessa Aem rincorrano senza esito una situazione evidentemente complicata, come sta avvenendo da oltre un anno. “Da una parte – afferma Quinzani – c’è Aem che sostiene che le proprie responsabilità sugli impianti si fermano prima dell’ingresso dei tubi nelle abitazioni. Dall’altra il teleriscaldamento si è rivelato una modalità troppo costosa per le persone che accedono ad una casa popolare. Di mezzo sta il Comune, chiamato ad integrare con fondi propri una situazione sempre peggiore. Si è capito da tempo – continua il consigliere – che una soluzione definitiva in tempi brevi, ad esempio intervenendo sull’impiantistica, è impossibie. Per questo ritengo che sia urgente trovare una situazione che eviti, con il prossimo autunno, di trovarci di fronte agli stessi problemi che abbiamo visto in questi mesi”.

“E’ illogico – recita la mozione – che i cittadini prima vengano messi in difficoltà addebitando loro costi energetici elevati, comunque superiori alla propria capacità di farvi fronte, e poi si debba intervenire economicamente in loro favore per risolvere il problema; pare invece più giusto sia sul piano sociale e soprattutto della dignità delle persone oltreché sotto il profilo dello snellimento delle procedure, evitare o comunque mitigare l’insorgere del problema anziché dover intervenire in emergenza per risolverlo”. La mozione impegna “AEM Gestioni tramite la catena di controllo della medesima, in base al quale venga istituita una tariffa significativamente agevolata del servizio di teleriscaldamento da assegnare a tutti i contratti di utenza di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Si impegna il Sindaco e la Giunta a modificare il protocollo d’intesa sopra citato in modo da recepire queste linee politiche e a rendere effettivo l’indirizzo approvato in tempo utile per la prossima stagione autunnale”.

Una posizione che ha avuto il consenso di buona parte del consiglio comunale: “C’è una responsabilità del Comune e di Aem rispetto alla situazione di difficoltà che si è creata, da cui sembra difficile uscire – dichiara il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Maura Ruggeri -. Forse allora la soluzione proposta dal consigliere Quinzani potrebbe andare nella direzione di un abbattimento dei costi”.
“Invece di risolvere un problema bisogna prevenirne il presentarsi – aggiunge Daniele Burgazzi (Pd) – Una tariffazione diversificata a fasce di reddito può essere la scelta più adeguata”.

L’assessore Luigi Amore, dopo aver evidenziato che i casi problematici sono 100 di cui 60 negli alloggi Erp e 40 in edilizia privata. Dei 60 in questione solo 20 utilizzano il teleriscaldamento, ha dichiarato di condividere i contenuti della mozione, ricordando che “è però necessario maggior rigore nei controlli in quanto è fondamentale che gli aiuti vengano dati a chi davvero ne ha necessità”. Ha quindi chiesto che “il consiglio comunale si impegni a inserire i criteri per la contribuzione alle utenze delle famiglie in difficoltà nel momento in cui verrà votato il nuovo regolamento sulle problematiche abitative”.

A questo proposito Quinzani ha modificato la propria mozione, trasformandola in emendamento, dopo una breve riunione con gli altri capigruppo e con l’assessore Amore. “Il Consiglio comunale si impegna ad inserire nel regolamento sulle problematiche abitative, al capitolo 5, interventi economici a sostegno delle utenze in cui si intraprenda un percorso finalizzato a istituire delle agevolazioni tariffarie per gli utenti degli alloggi erp che utilizzino il teleriscaldamento” recita il nuovo documento, che è poi stato approvato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • SOCRATE

    dopo un anno di discussioni e lettere alla provincia,
    conferenze, assemblee pubbliche, dibattiti ecc in merito alle
    esagerate spese del teleriscaldamento, i consiglieri comunali non
    hanno ancora capito che non si tratta di aiutare le famiglie indigenti con
    soldi pubblici, ma bensì di cambiare il tipo di riscaldamento degli alloggi i l
    teleriscaldamento a Cremona è un sistema altamente
    energivoro ed antieconomico , che disperde un mare di calore, all’esterno
    delle abitazioni, il teleriscaldamento fornito
    da AEM gestione utilizza al 76% di gas che è lo stesso che noi usiamo per
    le caldaie di casa nostra? con la differenza che loro producono con
    la centrale di cogenerazione di via Postumia acqua
    pressurizzata a 120 gradi consumando molta energia per portarci a casa
    nostra acqua a 80 gradi con perdite durante il tragitto di almeno il 15% ,che
    assommate alle perdite dispersive di calore dalle sottostazione sino
    alle nostre abitazioni che a volte distano oltre di 100 metri di un
    altro 15% -20% e tenuto conto anche di altri fattori che fanno lievitare le bollette di almeno il 40%.

    • Vincenzo Mancini

      Io l’ho capito benissimo. Ma se aspettiamo interventi radicali sugli impianti (distacco dal teleriscaldamento).. “campa cavallo che l’erba cresce!”. La proposta è volta ad affrontare l’urgenza del prossimo/i inverno! Socrate, qui non si tratta di fare filosofia: lei che è rapido di pensiero capisce che nel frattempo per l’utente è meglio una bolletta da 100 euro piuttosto che da 200? il concetto mi pare chiaro. O no? La proposta mi pare quindi corretta!

      • SOCRATE

        certo che è meglio pagare meno, ma chiediamoci perchè alle case popolari ed aquelle dell’Aler il comune ha imposto l’allaccio al teleriscaldamento in netto contrasto con le leggi del liberomercato? se non lo hai capito te lo spiego volentieri ..

    • Europeo

      Ma questo dove ha studiato? Un insieme di cazzate prive di fondamento scientifico e tecnico così grandi raramente si sono scritte. La cogenerazione è il sistema più efficiente che attualmente si conosca ed il teleriscaldamento è il sistema urbano suggerito per ottenere un uso razionale dell’energia così come consigliato dal libro verde sull’ecosistema urbano e dall’associazione termotecnica italiana. Ma forse è solo un grillino.

      • ilDaniele72

        Il concetto di rendimento differente di una centrale con relativa turbina ad un impianto domestico, il minor impatto ambientale di una centrale rispetto ad N caldaie domestiche e il minor rischio nella gestione di un vettore alternativo al metano, sono alcune delle tante nozioni che sfuggono a molte persone.
        Un bel ripasso di fisica?
        Non parlo di studi specifici ma almeno un qualche argomento di fisica?

      • elia sciacca

        Europeo usa toni meno offensivi, se vuoi offendermi ti aspetto alla riunione dei 5 stelle al cascinetto di domenica dalle 16 30 alle 1900 n la prossima volta ti querelo

        • ilDaniele72

          il suo maestro negli ultimi commenti minacciava querele a destra e a sinistra.

          Quando gli argomenti finiscono l’unica modalità con cui evitate il confronto sembra sia alzare i toni.
          Avete tutti un unico burattinaio?

          Intanto alle mie battute/osservazioni tecniche non avete commentato, preferendo puntare alle persone.

    • ilDaniele72

      Ora ho capito tutto!!!!
      Quindi è per questa enorme perdita di calore che quando nevicava le strade di Cremona erano asciutte!!!!

      Colpa di AEM!!! Grazie saggio Socrate!!!

      Fantastico leggere i numeri che dice, sembra di essere al lotto!

      Mai pensato di iscriversi ad un movimento di un comico?
      Ops l’ha già fatto!

      In bocca al lupo per le elezioni ad entrambe le liste!

  • elia sciacca

    Europeo sappi che chi offende non ha argomenti ,quando faremo ad Aprile l’assemblea con la presenza di ingegneri termotecnici spiegheremo a te e a quelli che la pensano come te che non sai quello che dici ,non è sufficiente leggere biosogna anche capire, e te mi sembra che oltre che offendere ,non sai fare altro ,se sei cosi sicuro di quello che dici vienici a trovare e ci spiegherai in assemblea mostrando la faccia le tue idee .

    • ilDaniele72

      A differenza di Europeo io non ho mai offeso, gli argomenti non mi mancano ma a differenza vostra preferisco non assumere un ruolo pubblico.
      Difficile da capire in questi tempi in cui tutti vogliono apparire ma io sono una persona discreta.

      Capisco la vostra necessità di essere in molti per convincere una persona.
      “non è sufficiente leggere bisogna anche capire”, perfettamente d’accordo, aggiungo. “e con spirito critico mettere in discussione quello che l’esperto di turno dice”.
      Io non insegno come lei mi ha accusato ma sollevo dubbi.
      Bisogna essere preparati quando si ascoltano le persone per evitare che l’imbonitore di turno venda le pentole con i coperchi e tutti gli accessori!

      Per curiosità.

      Ha presente in mezzo alla strada i tombini con su scritto calore o tlr?
      Ha mai appoggiato la mano su uno di questi?
      Stia attento perché secondo il vostro credo ufficiale dovrebbero essere bollenti!
      Troppo tecnico? o forse troppo empirico?

      Buonanotte

    • ilDaniele72

      Molto interessante la lettera apparsa oggi 19 marzo sulla Provincia.
      L’argomento era il teleriscaldamento, il testo un copia incolla del suo commento, l’autore il mitico Sciacca!!!

      Chi non muore si rivede!
      Sempre modesto, firmarsi Socrate ……

      Ma non aveva detto che non avrebbe più commentato?
      Immagino che sia per tenere un basso profilo che non usa il suo nome.
      Lei è noto per questa caratteristica.

      • SOCRATE

        è logico che noi ci affiddiamo a sciacca, Mi spiace deluderla ma lei che è cosi attento alle cronache, dovrebbe sapere che Sciacca è il nostro consulente lo abbiamo dichiarato alla stampa nel novembre 2013 per le energie rinnovabili, qui dai 5 stelle di cremona abbiamo 4 consulenti uno per le energie rinnovabili, uno per rifiuti zero , il terzo per le attività imprenditoriali, e il cquarto per la mobilità e trasporti pubblici, se vuole vedermi venga domenica al cascinetto dalle 16 30 alle 1900 parleremo di Tamoil a giorni verrà pubblicizzato dalla stampa, mi riconoscerà di certo la aiuto ,sono alto 1,80 cm e ho 57 anni, non farà fatica a riconoscremi, Sciacca verrà più tardi in quanto è impegnato ad un convegno a brescia, cosi capirà che Socrate non è Sciacca.

        • ilDaniele72

          ” …vista la tua immensa conoscenza acquisita con i copia incolla”
          Caro Socrate quando lo ha scritto come risposta ad un mio commento si riferiva a lei allora.

          Prima di scrivere qualcosa dettato da altri le suggerisco prima di ripassare qualche nozione di fisica.

          Capisco ora che le domande che le facevo e le questioni che sollevavo erano troppo specialistiche per lei.
          Mi scuso, pensavo di parlare con una persona con un minimo di conoscenza e non con la mano lunga di altri.

          Non so come dirvelo diversamente ma io non ho la minima velleità politica e neppure un ego da soddisfare in pubblico.

          Buona campagna politica ad entrambe le liste

          • elia sciacca

            daniele io sono un commercialista, le mie nozioni tecniche sono scarsissime per questo che ho scritto una parte della lettera che è stata publicata oggi da Sciacca ,vedo che almeno lei adesso non usa toni offensivi come in passato siamo sulla strada buona, in ogni caso la spettiamo domenica al cascinetto parleremo di Tamoil con la presenza dell’ onorevole cittadino toninelli dei 5 stelle..

          • ilDaniele72

            Mi spiace correggerla ma io a differenza di alcuni esponenti del suo movimento non ho mai insultato, rilegga i commenti da me fatti.

            Mi fa piacere avere la sua approvazione.
            io però quando non so qualcosa di solito taccio e non vendo argomenti di altri come proprie, tacciando gli altri di non sapere nulla ma di fare copia ed incolla.

  • Europeo

    Ma come, l’unico autorizzato ad offendere chiunque è Grillo? Le cazzate, comunque, sono le cose scritte e non le persone. Una persona va rispettata, magari le sue idee no quando sono palesemente infondate. Vanno denunciate per l’inconsistenza e l’ignoranza. Ci vediamo in aula alla Bovisa.