Commenta

Vanoli Basket, domenica trasferta difficile a Venezia

vanoli

Sopra, un momento della gara contro Avellino (foto Sessa)

Domenica sfida a Venezia per la Vanoli Cremona. Quella di domenica scorsa ottenuta al PalaRadi contro la Sidigas Avellino è stata una vittoria molto importante per gli uomini di coach Pancotto. Una giornata da circoletto rosso, da evidenziare sul calendario. I biancoblu, infatti, hanno distaccato in classifica Montegranaro di due lunghezze e di quattro Pesaro,entrambe sconfitte. Inoltre hanno agganciato Bologna contro la quale vantano una migliore differenza canestri negli scontri diretti. Jackson (il migliore in campo) e compagni hanno giocato di squadra, hanno fatto valere la forza del collettivo, contrariamente ad altre occasioni nelle quali ognuno voleva essere “il salvatore della patria” quando la situazione in campo era difficile. Oggi le cose sono cambiate ed il preciso lavoro di coach Pancotto si sta evidenziando chiaramente. La partita si è sviluppata su ritmi veloci che hanno appassionato il pubblico. La Vanoli Cremona quando ha preso in mano con decisione il comando del gioco ha controllato il ritorno degli avversari e  ha tenuto sia sul piano psicologico che fisico. E’ fondamentale l’apporto dei giocatori che partono  dalla panchina. La Vanoli Cremona adesso non deve rilassarsi ma deve continuare a giocare mostrando le unghie. Mancano ancora sette gare alla fine della stagione e nulla è già deciso. Domenica è in programma la difficile trasferta a Venezia (inizio gara ore 20.30) ma ci sarà il rientro del play Woodside che ha superato l’infortunio alla coscia. Ricordiamo che nelle file amaranto militano tre ex giocatori della Vanoli: Vitali, Peric e Johnson. Il resto del roster a disposizione di coach Markovski è composto da altri elementi d’alto valore tecnico quali Linhart, Taylor, Smith, Crosariol, Giacchetti. Pronostico sfavorevole ai cremonesi, che sono però decisi a vendere cara la pelle.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti