Commenta

'Metamorfosi del commercio', convegno in videoconferenza all'auditorium Confesercenti

ecommerce

Come cambia il commercio oggi? Quali sono le nuove frontiere del consumo? Di questo si parlerà nell’ambito del convegno dal titolo “Metamorfosi del commercio. Nuove opportunità per imprese e consumatori tra e-commerce, mobile e social shopping”, che si terrà mercoledì 9 aprile (ore 20.30) in videoconferenza presso  l’auditorium di Confesercenti (via Dante Ruffini 2, Cremona), con la partecipazione di due relatori d’eccezione: Andrea Boaretto (head of marketing Projects School of Management del Politecnico di Milano) e Sara Caleffi (Responsabile Marketplace Italia Amazon).

“E-commerce, Mobile, Social Shopping… Gli utenti di internet ormai si connettono con il proprio smartphone da qualsiasi luogo: navigano, visitano, dialogano, inviano mail, prenotano e acquistano con grande rapidità e disinvoltura oggetti e servizi che si trovano in ogni parte del mondo – affermano i promotori -. Si guardano i prezzi, si confrontano e, quando si trova l’oggetto del desiderio e l’offerta buona, si aspetta che sia l’oggetto stesso a raggiungerci, invece di andare a prenderlo, come avveniva con i mezzi tradizionali. Il boom di pc, smartphone, tablet sta cambiando radicalmente lo scenario che accompagna le modalità di acquisti e consumi, e l’e-commerce sta diventando una scienza digitale sempre più sofisticata.
Una recentissima analisi condotta da Nielsen, leader mondiale nelle informazioni di marketing e nella rilevazione dati sui consumi e sull’utilizzo dei media, rivela che siamo di fronte a novità importanti, che possono contemporaneamente trasformarsi in grosse opportunità. Il dato più rilevante concerne l’attitudine del consumatore moderno italiano nell’adattarsi al difficile contesto economico e la sua evoluzione verso una nuova ‘specie’. Il 30% degli italiani, ha spiegato Giovanni Fantasia, Ad di Nielsen Italia reagisce alla recessione sviluppando una serie di caratteristiche e abitudini che fungano da antidoto alla crisi”.

Ma l’e-commerce può essere un baluardo contro la crisi? “Di fatto, stiamo assistendo ad una “mutazione” del consumatore, il quale, accanto alle fonti tradizionali (punto vendita, volantini, passaparola, pubblicità radio-tv e stampa) è progressivamente orientato a reperire informazioni circa i prodotti e i prezzi tramite i Touchpoint digitali, come Siti web, Newsletter, Mobile Apps; Social networks; mezzi che hanno abbattuto la barriera tra piattaforma digitale e punto vendita fisico.
Diversamente da quanto si è portati a pensare, queste due tipologie di canali non sono antagoniste, ma convergono in maniera sempre più prossima e possono generare un circolo virtuoso che sfoci nell’acquisto, sia esso online o offline. Qual è allora il profilo del consumatore di oggi? E quali processi decisionali stanno alla base dei suoi acquisti e, soprattutto, quali nuovi strumenti utilizza?”. A queste domande risponderanno i due esperti nel corso del convegno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti