Commenta

Arena Giardino, rinnovata concessione, ma la gestione dovrà essere più 'sociale'

arena-giardino-evid

Rinnovata per 3 anni, fino al 27 febbraio 2018, la concessione per l’utilizzo dell’Arena Giardino a Giorgio Brugnoli, dietro promessa di un miglioramento nella gestione della struttura e soprattutto di una gestione maggiormente sociale della stessa. Il Comune aveva inizialmente stabilito di disdire la convenzione al termine dei sei anni previsti, che sarebbero scaduti al febbraio 2015. Tuttavia, in seguito ad accordi con il gestore, che ha chiesto una proroga, si è giunti a un nuovo accordo, che dovrà passare dall’espletamento delle richieste del Comune, anche al fine “di agevolare l’amministrazione nell’eventualità che la stessa organizzi iniziative complementari alla rassegna cinematografica tradizionalmente a cura dello stesso gestore”. In particolare la nuova condizione prevede che sia consentita “una maggiore possibilità di fruizione della struttura, adeguandola agli attuali standard tecnologici”.

Con la firma del documento, il gestore si impegna “ad accollarsi gli oneri derivanti dagli interventi di riqualificazione della cabina di proiezione necessari al fine di renderla compatibile con l’utilizzo di proiettori elettronici digitali; a porre in essere particolari agevolazioni sul costo del biglietto di ingresso alle rappresentazioni cinematografiche, attuando politiche tariffarie orientate a favorire la fruizione di giovani e anziani, attraverso intese con il Comune”.

La concessione ha lo scopo di garantire alla parte concessionaria fino a 60 rappresentazioni cinematografiche, comprese tra il 29 maggio e il 10 settembre. In quel periodo, al Comune dovranno essere garantite 30 giornate per le proprie iniziative. Il canone annuale di concessione è pari a 3mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti