Un commento

'Cremona City Hub', osservazioni bocciate Comune approva il Piano senza modifiche

cityhub-evid

Approvato in via definitiva dalla Giunta comunale il Piano “Cremona City Hub” per la riqualificazione delle ex zone annonarie tra Foro Boario ed ex macello, dove è prevista la realizzazione di complessi residenziali per circa 200 nuclei familiari, terziario, aree commerciali, parcheggio, Polo tecnologico. Il passaggio è stato accompagnato dall’approvazione delle controdeduzioni alle osservazioni presentate da professionisti e associazioni per il Piano “Cremona City Hub”, controdeduzioni che “non apportano modifiche o integrazioni agli elaborati del P.I.I. ‘Cremona City Hub’ così come adottati il 20 marzo 2014”. Lo stop alle osservazioni (ne erano arrivate sette, eccone alcune: leggi l’articolo) era stato fissato per il 23 di aprile. Tre le associazioni che avevano inviato i propri pareri: Legambiente, Italia Nostra, Gruppo Luci. Quattro invece gli studi professionali: arch.Massimo Fertonani; arch. Brigida Gorini; arch.Michele Giardullo e Teresa La Gala; arch. Federico Bianchessi-ing. Paolo Tesini.

“Acquisiti i pareri di competenza espressi dal Direttore del Settore Gestione Territorio e dal Direttore del Settore Economico Finanziario, la Giunta Comunale, con voto unanime – si legge in una nota di Palazzo comunale – ha approvato le controdeduzioni alle osservazioni presentate all’adozione del Programma Integrato di Intervento (P.I.I.) denominato ‘Cremona City Hub’ relativo all’Ambito di trasformazione ex Annonaria, adottato il 20 marzo 2014. La Giunta ha inoltre approvato, in via definitiva, il Programma Integrato di Intervento denominato ‘Cremona City Hub’. Dopo l’adozione del 20 marzo scorso, gli atti riguardanti questo Programma Integrato di Intervento sono stati pubblicati sino al 23 aprile per dare la possibilità di presentare osservazioni”.

“Il Servizio Pianificazione Urbanistica del Settore Gestione Territorio – prosegue la nota – ha predisposto le controdeduzioni che non apportano modifiche o integrazioni agli elaborati del P.I.I. ‘Cremona City Hub’ così come adottati il 20 marzo 2014. L’approvazione del P.I.I. denominato ‘Cremona City Hub’ porterà alla realizzazione degli interventi previsti nelle delibera del marzo scorso attraverso la preventiva stipula di convenzioni urbanistiche che regolano l’attuazione dello stesso per comparti”.

“Per quanto riguarda le modalità di attuazione degli interventi relativi alle reti tecnologiche (rete fognaria, rete idrica, rete gas, energia elettrica, fibra ottica, teleriscaldamento) – conclude la nota del Comune – il Programma Integrato di Intervento prevede che ricuciture ed estensioni siano affidate ai soggetti proprietari o gestori delle reti (LGH e AEM SPA), i quali si occuperanno, altresì, dell’esecuzione dei conseguenti interventi che saranno effettuati su strade e viabilità in genere”.

SCARICA LE OSSERVAZIONI DELLE ASSOCIAZIONI

Legambiente

Italia Nostra

Gruppo Luci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Stefano Bocci

    Come mai non si possono scaricare anche le osservazioni di LUCI?