Commenta

Zagni tra gli alleati di Cremona Libera: 'Con Perri tanti riciclati'

lista melega facce-evid

Presentata presso lo Zagni point di Piazza Roma 6,  la lista civica “Cremona Libera con Zagni”. Alla presenza dei 32 componenti della lista, Alessandro Zagni, candidato sindaco della coalizione che comprende la Lega Nord oltre la stessa civica, e Agostino Melega, nel ruolo di capolista, hanno sottolineato la soddisfazione per il grande lavoro finora compiuto e, insieme, le ragioni che stanno all’origine di “Cremona Libera con Zagni”. Una lista composta da 32 cremonesi che vivono quotidianamente la città e ne conoscono le problematiche: professionisti, piccoli imprenditori, artigiani, commercianti, casalinghe, pensionati, disoccupati e studenti. “Una lista che si riconosce nella figura di Alessandro Zagni  – afferma una nota stampa – e si propone obiettivi molto concreti, come la semplificazione della ztl, i parcheggi, il rilancio del commercio e del turismo, proposte realizzabili, diversamente da quanto accade a sinistra, dove i programmi appaiono un elenco da libro dei sogni senza coperture finanziarie. Zagni ha tenuto a sottolineare come in fondo “Cremona libera” sia l’unica vera lista civica del centrodestra, composta come si conviene da persone “normali”, considerato che quella del sindaco Perri comprende invece anche politici ed assessori che tentano di riciclarsi per i prossimi 5 anni”.

Zagni e Melega hanno ribadito che la coalizione che unisce “Cremona libera” e Lega Nord è oggi la più vera e autentica realtà politica di centrodestra esistente a Cremona. “Proprio oggi – ha dichiarato Zagni – hanno arrestato un immigrato in possesso di droga prima ospite alla Casa dell’Accoglienza e lì dentro ne hanno trovati altri cinque che fanno uso di stupefacenti. “Sul tema immigrazione – ha evidenziato Zagni – non vedo sostanziali differenze tra il programma di Perri ed il programma del centrosinistra, la situazione che c’é oggi a Cremona lo dimostra”. E poi ha aggiunto: “Vedete questa foto? C’è l’assessore Ceraso – candidata nella lista di Perri – con il velo all’inaugurazione del centro culturale islamico. Peccato che non abbiamo mai visto un Imam entrare in una nostra chiesa per la festa di Sant’Omobono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti