Un commento

La Cremo non convince contro il SudTirol: il match termina con un deludente 1-1

cremo-evid

Foto Sessa

CREMONESE (3-5-2): Bremec, Caracciolo, Bergamelli, Armellino, Abbate, Visconti, Avogadri (65’ Casoli), Bruccini, Della Rocca, Palermo (85’ Martina Rini), Brighenti (78’ Caridi). All.: Dionigi.
SUDTIROL (4-3-3): Facchin, Cappelletti, Martin, Pederzoli, Kiem, Bassoli, Turchetta (65’ Vassallo), Fink (71’ Furlan), Corazza, Branca (87’ Tagliani), Minesso. All.: Rastelli.
ARBITRO: Ros di Pordenone (assistenti: Rossi e Monetta).
RETI: 28’ Corazza, 47’ pt Visconti.
NOTE – Ammoniti: Abbate, Bassoli, Armellino, Branca, Caracciolo. Angoli: 3-4. Recupero: 2’ pt – 3’ st.

Termina in parità la gara dello Zini valevole per la semifinale d’andata dei playoff. La Cremonese recupera lo svantaggio iniziale grazie alla punizione di Visconti, ma non ha la forza per ottenere il successo. Un match sostanzialmente equilibrato, con i ragazzi di Rastelli che grazie ad una buona rapidità hanno messo in difficoltà la retroguardia di Dionigi. Con questo pareggio i grigiorossi per accedere alla finale dovranno vincere a Bolzano oppure pareggiare con almeno 2 gol.

La Cremonese ripropone lo stesso undici iniziale di domenica scorsa, a causa anche del forfait di Loviso che non recupera e va in tribuna, mentre il SudTirol si schiera con il collaudato 4-3-3. La partenza è di marca grigiorossa, con la girata di Brighenti che impegna Facchin e il colpo di testa di Palermo alto di poco. Al 21’ un traversone sbagliato di Bruccini si trasforma in una palombella insidiosa, respinta con un intervento complicato da Facchin. Poi inizia il monologo del SudTirol che tra il 25’ e il 28’ crea tre palle gol. Dapprima Turchetta entra in area e calcia potente costringendo Bremec ad un impegnativa respinta, poi il colpo di testa di Fink esce di poco, quindi su calcio d’angolo Corazza trova la deviazione che termina in rete. La Cremo accusa il colpo senza reagire e i tirolesi sembrano gestire agevolmente il parziale, ma  al secondo di recupero Visconti trova l’angolo giusto su punizione firmando il pareggio.
La ripresa è avara di emozioni con le due squadre che pensano prima a non prenderle. Al 51’ Caracciolo è provvidenziale nel deviare in corner un filtrante dalla destra di Fink, mentre al 70’ lo stesso difensore grigiorosso si propone in avanti servendo a centro area Della Rocca che conclude però troppo centralmente. Nel finale non succede più nulla e la qualificazione si deciderà dunque al Durso di Bolzano domenica prossima.

PLAYOFF – L’altra semifinale ha visto la vittoria a Savona della Pro Vercelli per 2-1. Vantaggio ligure con Virdis al primo; ribaltano il parziale le reti di Fabiano e Herpen.

Matteo Zanibelli

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cremona ai cremonesi

    A BOLZANO, PUOI PAREGGIARE ANCHE 10-10 CHE SI VA UGUALMENTE AI SUPPLEMENTARI… COMPLIMENTI A CHI SCRIVE SENZA SAPERE LE REGOLE