Commenta

L'ultimo confronto tra i candidati è davanti agli studenti dell'Einaudi

foto einaudi -evid

L’ultimo confronto tra i candidati alla carica di sindaco è andato in scena venerdì mattina, nell’aula magna dell’Istituto Einaudi, davanti al pubblico degli studenti prossimi al diploma. Si sono presentati quasi tutti, gli aspiranti primi cittadini, su invito del dirigente Carmine Filareto e hanno approcciato i ragazzi con la disinvoltura del caso. Molto a proprio agio sono apparsi Gianluca Galimberti, abituato alle aule in quanto professore, come pure Lucia Lanfredi (inizialmente sostituita da Gabriele Beccari) per i 5 Stelle e Andrea Sozzi, intervenuto al posto di Oreste Perri in quanto candidato nella lista del sindaco uscente. Ma in generale tutti si sono mostrati sciolti: Pietro Signorini, per il Terzo Polo; Mirko Seniga, di Alternativa Comunista; Anna Manfredi, per i Verdi (candidato Yuri Brocchieri); Giuseppe Foderaro (Udc); Alessandro Zagni (Lega Nord e Cremona Libera); Laura Carlino (Città Nova), Fulvio Rozzi (Movimento per Cremona).

La prima domanda preparata dagli studenti ha riguardo il verde, la fruibilità dei parchi cittadini, le intenzioni riguardo il detestato calcestre dei Giardini Pubblici. Sono stati successivamente toccati i temi del lavoro e dei trasporti, con le note problematiche dell’isolamento di Cremona e della cronicità dei problemi dei pendolari. Tra le risposte ricevute su questo tema: “C’è un tesoretto di 30mila km non utilizzati, nelle disponibilità dell’azienda dei trasporti, che potrebbero essere impiegati per fare collegamenti rapidi tra il centro e le zone più periferiche” (Galimberti); “Giusto parlare di trasporti, ma non diamo per scontato che tutti voi dobbiate diventare pendolari, bisogna creare le condizioni per trovarlo qui il lavoro” (Foderaro). “Il problema del verde pubblico è che è poco fruibile, guardate ad esempio il parco del Vecchio Passeggio” (Carlino); “Avete presente i parchi londinesi? Ecco,  è così che vorrei vedere i parchi di Cremona, aree dove poter socializzare,  stendersi a prendere il sole, fare i barbeque e non sia proibito calpestare le aiuole” (Zagni).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti