Commenta

Tenta la rapina e colpisce la cassiera per fuggire: condannata

evid-polizia

Arrestata ieri per rapina impropria presso il supermercato Billa di viale Repubblica a Crema. In manette è finita Z.L., 31enne romena residente a Soresina.

La donna s’era recata alla cassa per pagare una spesa di modico prezzo. Nel passare presso i varchi anti-taccheggio, qualcosa ha fatto scattare l’allarme, facendo presumere che la donna avesse occultato della merce.
Alla richiesta del personale di visionare il contenuto della borsa, la 31enne ha reagito, gettando per terra alcuni prodotti per capelli. L’espediente le ha permesso di guadagnare l’uscita, dandosi alla fuga. A poco è valso l’intervento delle cassiere. Una di queste, nel tentativo di bloccare la sospettata, è stata addirittura colpita.
Le immediate ricerche da parte degli operatori della polizia hanno permesso di rintracciarla alla stazione dove, insieme ad altri connazionali, stava attendendo il treno per tornare nella sua abitazione. Gli agenti della squadra volante l’hanno individuata ancora in possesso dello scontrino battuto pochi minuti prima al supermercato. Data la flagranza del reato, la donna è stata condotta in Commissariato, dov’è stata arrestata per rapina impropria. Apparsa in tribunale per la direttissima, la 31enne è stata condannata ad un anno di reclusione, pena sospesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti