Commenta

Trasloca la farmacia di piazza Cadorna Resta libera la palazzina degli Expo

palazzina-vendita-evid

Trasloco in vista per la farmacia comunale n.3 di piazza Cadorna. Venduta all’asta la palazzina (rientrava nel piano alienazioni 2013), il Comune si è trovato nella necessità di individuare una nuova collocazione, trovata a pochi metri, in via Giordano, negli ex ambulatori dei medici di base che da qualche tempo si sono spostati. Resterà così vuota, o meglio pronta per l’utilizzo che il privato vorrà farne, la palazzina in stile liberty di fronte alla sede degli Industriali, che un tempo serviva come sede degli uffici direzionali della fornace Frazzi. Un edificio restaurato di recente, decorato in facciata con le date delle Esposizioni Universali alle quali partecipò la ditta di laterizi, il cui stabilimento correva per un lungo tratto dell’attuale viale Po. Un ricordo che oggi si mantiene solo nelle ciminiere dei due forni superstiti, quello di fianco all’ingresso Coop e quello inserito nel cinema all’aperto dell’Arena Frazzi.

Inizialmente inserita nell’elenco dei beni alienabili del Comune a 470 mila euro, con una superficie lorda vendibile di 235 mq, la palazzina apparteine dallo scorso novembre 2013 all’immbiliare Ge.Pri, società di Pizzighettone. L’aggiudicazione è avvenuta ad un prezzo di 480mila euro al netto delle imposte: era stata l’unica offerta pervenuta all’ultima asta per la cessione dello stabile. In precedenza la gara era andata deserta, ma successivamente era giunta una proposta di acquisto da parte della stessa Ge.pri, che proponeva un prezzo di 425mila euro. Gli uffici competenti del Comune non l’avevano ritenuta congrua e così veniva indetta una nuova asta. La Ge.Pri è anche proprietaria di diverse unità commerciali in Galleria XXV aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti