Un commento

Tari, si paga entro il 16 luglio In arrivo gli avvisi ai cittadini

soldi-tasse-evid

Entro il 16 luglio i cremonesi dovranno pagare la Tari 2014: si tratta della nuova tassa sui rifiuti, che a differenza della Tarsu e della Tares è carico dell’utilizzatore – anziché del proprietario – che finanzia i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

In questi giorni il concessionario R.T.I.Ica/Abaco sta recapitando gli avvisi di pagamento completi dell’importo di quanto dovuto per l’anno in corso. Tale importo è calcolato sulla base delle tariffe applicate dal Comune di Cremona, della superficie dichiarata e, per le utenze domestiche, del numero di persone che risiedono nell’immobile.

Il pagamento può essere eseguito in un’unica soluzione entro il 16 luglio, oppure in tre rate con scadenza: 16 luglio, 16 settembre e 16 novembre. Al riguardo gli uffici del Comune precisano che “tali scadenze sono quelle approvate il 16 aprile scorso dal Consiglio comunale allora in carica e che la nuova amministrazione si trova ora a dover rispettare. In ogni caso saranno fatte tutte le operazioni di controllo e di verifica durante l’anno in corso e, soprattutto, per il prossimo”.

COME PAGARE

Per effettuare il pagamento sono possibili diverse modalità: con i bollettini postali allegati alla lettera; presso gli sportelli della Banca Popolare di Cremona – Gruppo Banco Popolare convenzionata con Ica/Abaco con commissione; gratuitamente presso gli sportelli del concessionario R.T.I. Ica/Abaco (viale Trento e Trieste 16 – Cremona tel. 0372 30783); con apposito codice a barre presso i totem installati dal concessionario in piazza Stradivari (SpazioComune), via Ghisleri (Esselunga), via della Cooperazione (Coop), via Nino Bixio, piazza Aldo Moro (Punto Salute), San Felice (Centro Civico San Felice); con bollettino freccia presso qualsiasi sportello bancario, con eventuale commissione a discrezione della singola banca; online dal sito www.rti-ica-abaco.it.

Chi pagava la tassa rifiuti con domiciliazione bancaria (essendo state ripristinate in automatico le autorizzazioni di pagamento a mezzo Rid attive fino al 2012), non troverà allegato all’avviso Tari i relativi bollettini di pagamento e l’importo verrà addebitato, alla scadenza, sul conto precedentemente indicato per la domiciliazione. Per richiedere l’attivazione o la disattivazione della domiciliazione bancaria, occorre recarsi agli sportelli del concessionario R.T.I. Ica/Abaco.

Per informazioni ci si può rivolgere agli uffici di via Geromini 7, primo piano – tel. 0372 407310 – dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30, il mercoledì dalle 8.30 alle 16.30 oppure inviare una mail all’indirizzo entrata.servizi@comune.cremona.it. Tutte le informazioni sono naturalmente presenti anche sul sito del Comune, all’indirizzo www.comune.cremona.it nella sezione Attività e Uffici – Imposte e Tributi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • regina

    Tari, Tasi, bolletta dell’acqua di 6 mesi!!! ….tutto adesso, a elezioni concluse! Grazie!!