Commenta

Sapori di mare per il San Pietro di Pizzighettone

Spettacolo-Pirotecnico-Pizzighettone

Debutta nell’ultimo week end di giugno e nel fine settimana del San Pietro Pizzighettonese l’inedita iniziativa gastronomica ‘Sapori di Mare a … Pizzighettone’ che per due giorni porterà in riva all’Adda i sapori tipici liguri e in particolare del suggestivo borgo di Camogli, centro turistico balneare adagiato sul Golfo Paradiso, di quasi 6 mila abitanti.

La rassegna è promossa dalla associazione ‘Asd Camogli Avegno Golfo Paradiso’ in collaborazione e col patrocinio del Comune di Pizzighettone. Piazza Mercato di Gera (sulla sponda destra del fiume Adda) si trasformerà in un angolo di Liguria dove oltre venti volontari dell’associazione della città ligure marinara (cuochi, inservienti, organizzatori, ecc) saranno al lavoro per gli allestimenti, la cucina e il servizio, senza dimenticare l’impegno a favore della valorizzazione e della promozione dei piatti tipici regionali e camogliesi in particolare.

Piazza Mercato diventerà in pratica per due giorni un grande ristorante a cielo aperto, con gazebo attrezzati con panche e tavoloni in legno per la degustazione e stand presso i quali scegliere i vari piatti proposti in menù, tutti rigorosamente di origine del territorio, con materie prime selezionate e di alta qualità, quindi con la garanzia di prodotti freschissimi e di prima scelta.

Gli stand gastronomici apriranno al pubblico sabato 28 giugno a partire dalle ore 19 e domenica 29 giugno dalle ore 12 e di nuovo dalle ore 19. Per gli amanti del pesce, sarà sicuramente apprezzato il Fritto Misto del Golfo (totani, ciuffi e gamberi), cucinato nella tipica e rinomata Padella di Camogli, identica a quella utilizzata per la famosa Sagra del Pesce di Camogli (ricorrenza annuale del mese di maggio) solo di misure leggermente inferiori per rendere più agevole il trasporto ma comunque con un diametro di tutto rispetto di 2,5 metri che non mancherà di richiamare l’attenzione e portare anche una nota di scenografia tipicamente marinara all’interno della manifestazione pizzighettonese. In tavola poi, ancora tanti altri prodotti del territorio e del mare che arriveranno a Pizzighettone a bordo di camion frigo: Bruschette del Marinaio (con acciughe del Golfo), Focaccia al Formaggio (tipica della zona di Recco), Trofie al Pesto con Fagiolini e Patate, Linguine ai Frutti di Mare, Spiedini di Pesce con Verdure, patatine fritte e gli immancabili dolci liguri, i Camogliesi e i Prosperini. In piazza verrà inoltre allestito anche un angolo per vini e bevande.

I piatti si potranno consumare direttamente in Piazza Mercato ma, per chi vorrà, ci sarà anche la possibilità di asporto. In caso di maltempo la manifestazione si sposterà all’interno delle Casematte delle Mura di Pizzighettone, in via Boneschi, con allestimenti e ambienti totalmente al coperto.

Durante le due serate sarà inoltre in funzione lo chalet La Conchiglia, storica balera locale a pochi passi da Piazza Mercato e dal fiume Adda, con buona musica e ballo liscio. Senza dimenticare che Domenica 29 Giugno alle ore 23.00 andrà in scena il suggestivo e sempre molto atteso ’23° Spettacolo Pirotecnico sul Fiume Adda’ organizzato dal Cavallino Club-Club Ferrari Pizzighettone a conclusione del week end del San Pietro Pizzighettonese; un appuntamento tradizionale che richiama ogni anno un pubblico numeroso di oltre 8 mila spettatori da cremonese, lodigiano, milanese e piacentino, per quasi mezz’ora col naso all’insù ad ammirare la suggestione e la magia dei fuochi riflessi tra Adda e Mura che quest’anno avranno in più la possibilità di sostare in riva all’Adda per la cena in attesa dello spettacolo pirotecnico finale.

Per i visitatori ci sarà inoltre la possibilità di partecipare anche ad altre iniziative promosse in occasione della festa: visite guidate alla scoperta delle Mura di Pizzighettone (sabato 28 giugno ore 15-18; domenica 29 giugno ore 15-19, partenze Ufficio turistico, piazza D’Armi 1), tra le meglio conservate e complete in Lombardia e in alta Italia, dalla caratteristica architettura militare, che cingono per intero il borgo murato a cavallo del fiume Adda, con tappe alla Torre del Guado che nel 1525 fu prigione del sovrano francese Francesco I di Valois, al camminamento delle guardie carcerarie, alle terrificanti celle di segregazione dell’ex Ergastolo, e ai Musei delle Mura, ‘Arti e Mestieri di una Volta’ e ‘Delle Prigioni’; crociere sull’Adda a bordo della Motonave Mattei, 110 posti (sabato 28 giugno, crociere ad orari programmati, ore 17.30 e 18.45, imbarco: porto turistico di Gera), antico battello dei primi del Novecento sapientemente restaurato (org. Consorzio Navigare l’Adda).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti