Commenta

Fogliazza picchiato dopo tentativo di furto in auto 'La vipera' condannato

fogliazza

Nella foto, Cesare Fogliazza

E’ stato condannato ad un anno, quattro mesi e 400 euro di multa l’autore della tentata rapina impropria avvenuta il 18 novembre del 2006 a Pizzighettone ai danni di Cesare Fogliazza, all’epoca direttore generale del Pizzighettone. Massimiliano, detto “la vipera”, era accusato di aver cercato di rubare nella Porsche Cayenne dell’attuale patron della Pergolettese che in quel momento si trovava in un bar a giocare a carte. Quando aveva sentito l’allarme della sua auto, Fogliazza era uscito e aveva visto l’imputato armeggiare intorno alla vettura. “Avevo lasciato il finestrino leggermente abbassato”, ha spiegato oggi Fogliazza al collegio dei giudici (presidente Pio Massa, a latere Pierpaolo Beluzzi e Christian Colombo), “mentre quando mi sono avvicinato il vetro era ulteriormente abbassato. L’uomo era quasi dentro l’auto”. Nella sua testimonianza, la vittima ha dichiarato di aver visto due persone: “uno era attaccato alla macchina, mentre l’altro è scappato. Ho chiesto al primo ‘cosa fai?’, e ho visto che aveva in mano qualcosa, forse un sasso, con cui mi ha colpito sulla parte sinistra della fronte, mi è uscito un sacco di sangue. Il trauma è stato pesante, poi c’è stata una colluttazione durante la quale sono stato colpito alle costole”. Cesare Fogliazza era uscito da quell’aggressione con una frattura costale e una ferita alla tempia. “Non conoscevo quella persona”, ha detto ancora la vittima riferendosi all’imputato, le cui intenzioni erano evidentemente quelle di rubare il portafoglio lasciato in macchina. “Mi hanno detto che è uno del paese”. Per Massimiliano “la vipera”, il pm Laura Patelli aveva chiesto la condanna ad un anno, sette mesi e 500 euro di multa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti