Commenta

Linea Cremona-Piacenza, spunta l'ipotesi servizio ferroviario turistico

ferrovie-turistiche-evid

L’ormai abbandonata linea ferroviaria Cremona-Piacenza potrebbe tornare a vivere a scopo turistico. L’ipotesi è stata sollevata da Ferrovie turistiche italiane, un’associazione nata quasi una quindicina d’anni fa dall’evoluzione della precedente esperienza di “Fbs – Ferrovia del Basso Sebino”. Tra gli obiettivi dell’associazione, proprio quello di estendere il concetto di ferrovia turistica anche a quelle linee ferroviarie dove, per il momento, non è possibile introdurre, per diversi motivi, servizi con convogli ferroviari propriamente detti.

L’intento dunque è quello di salvaguardare il patrimonio ferroviario che ancora esiste in tante zone italiane. Attraverso viaggi con treni storici e treni turistici. Ma pure attraverso un nuovo modo di fare turismo, che oggi va tanto di moda, soprattutto all’estero: le ciclo-escursioni con biciclette attrezzate per muoversi sui binari, che potrebbero essere utilizzate sulla linea Cremona-Piacenza, anche alla luce dei numerosi cremonesi e dei numerosi turisti che si muovonono per fare cicloturismo tra i castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti