Commenta

Chiacchiere in cortile: il 4 settembre si parla di famiglia

cortile-fodri-evid

Prende il via giovedì 4 settembre, alle ore 21, nella splendida cornice di Palazzo Fodri (corso Matteotti, 17), gentilmente messo a disposizione dalla Fondazione Città di Cremona,  la rassegna “Chiacchiere in cortile 2014” piccola rassegna di incontri sulle tematiche della  famiglia promossa e sostenuta dall’Assessorato al Welfare di Comunità, Servizi alle Famiglie e alla Persona del Comune di Cremona – Centro per le Famiglie.

Il primo incontro della manifestazione, “Trame di vita familiare fra memoria e destinazione”, prende spunto dal romanzo di Elisa Ruotolo “Ovunque, proteggici” pubblicato nel 2014 per Nottetempo. Il protagonista del romanzo, Lorenzo Girosa, in una giornata qualsiasi dei suoi cinquant’anni riceve una lettera in cui qualcuno mostra di conoscere un segreto che da anni ha smesso di tormentarlo: un delitto commesso quando era poco più che un bambino. Tentando di riannodare i fili di quell’epoca remota, Lorenzo racconta della grande villa in cui ha vissuto, generosa negli spazi ma gravata dalla malasorte di casa senza figli, e della sua famiglia, fatta di uomini inconcludenti e donne compromesse. E’ la storia del nonno Domenico che cerca fortuna in America, del padre Nicola che senza un mestiere e un talento diventa un rude saltimbanco chiamato Blacmàn, della madre Francesca che scappa di casa per andare sulla pubblicità del sapone LUX. Tutti loro rivivono nello sguardo di Lorenzo che, nascosto dietro le tende di Villa Girosa ormai deserta, è ben determinato a proteggere quanto di oscuro c’è nel proprio passato. Con una prosa classica e una lingua di carne, “Ovunque, proteggici” denuncia la forza di un destino che è scelta e di un sangue che si riconosce solo nelle ferite.

Per l’occasione Anna Lazzarini, ricercatrice in filosofia presso l’Università Iulm di Milano dialogherà con l’autrice Elisa Ruotolo e con il pedagogista Ivo Lizzola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti