Commenta

Contributi scuole paritarie A Cremona oltre due milioni di euro

scuolaparitaria-evid

Oltre due milioni di euro andranno alle scuole paritarie della provincia di Cremona (una settantina in tutto, secondo l’elenco pubblicato dall’Ust Cremona) secondo il riparto effettuato tra le province lombarde dal Ministero dell’Istruzione. 2 milioni e 154mila euro, di cui la maggior parte sono destinate alle scuole d’infanzia (quasi 1,4 milioni) e poi alla secondaria di I grado (33mila euro), 15.360 alle secondarie di II grado; e 711.100 euro alle primarie. Complessivamente in Regione Lombardia saranno distribuiti 83 milioni e 725.242 euro, di cui 54 milioni 800 mila alla sola scuola dell’infanzia. Con un ulteriore decreto il Mistero comunicherà le assegnazioni alle singole suola. Nell’attribuzione dei contributi vengono tenuti in considerazione vari parametri che vanno dal numero di classi, alle ore di sostegno, al numero di alunni con handicap.

La somma, che può apparire molto elevata, va in realtà distribuita su una cinquantina di scuole dell’infanzia in tutta la provincia, solo nel capoluogo Cremona ci sono le nove scuole materne gestite direttamente dal Comune a cui se ne aggiungono cinque private, gestite da cooperative o istituti religiosi. Otto sono le scuole primarie paritarie in provincia, tre soltanto le scuole medie (due nel capoluogo: Sacra Famiglia e Beata Vergine e una a Crema, la Dante Alighieri); sei le scuole superiori.

IL RIPARTO DEI CONTRIBUTI PUBBLICI ALLE SCUOLE PARITARIE DELLA LOMBARDIA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti