Commenta

Corde dell'Anima, un successo costato al Comune 90mila euro

cordeanima-evid

foto Sessa

E’ costata 90mila euro al Comune, l’ultima edizione delle ‘Corde dell’Anima’, la tre giorni di incontri letterari, culturali e musicali di vastissimo richiamo anche da fuori Cremona, organizzata in piazza del Comune, cortile Federico II, Museo del Violino, da PubliA Eventi dal 30 maggio al 1 giugno scorsi. Soltanto a metà luglio c’è stata la determina dirigenziale che ha dato il via libera al pagamento, pubblicata poi ai primi di settembre all’Albo Pretorio. In essa si fa riferimento ad un parere espresso dalla Giunta comunale il 15 maggio 2014, prima del rinnovo amministrativo, quando era ancora in carica la giunta Perri. Il percorso istruttorio ha visto due richieste da parte di PubliaA Eventi: una del 5 febbraio, l’altra del 2 maggio. I 90mila euro sono stati imputati al capitolo “Iniziative culturali straordinarie” del Bilancio comunale 2014.

L’ultima edizione del festival ha visto la partecipazione tra gli altri di nomi quali Franco Battiato, Paola Turci, Teresa de Sio, Ivano Fossati. Tra le motivazioni del contributo comunale, si legge nella determina dirigenziale, il fatto che “l’avvincente formula che coniuga musica e letteratura ha permesso alla rassegna di conquistarsi in pochi anni un posto nell’affollato panorama dei festival che si tengono nel nostro paese. Le Corde dell’Anima sono diventate un appuntamento fisso nel panorama culturale italiano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti