Commenta

Iniziano le scuole, sindaco: 'Molti problemi ma campanella è speranza'

studenti-bella

Messaggio del sindaco di Cremona Gianluca Galimberti in occasione dell’inizio dell’anno scolastico: ai ragazzi un invito a “studiare e impegnarsi, perché ciò che impareranno resterà loro per sempre”, agli insegnanti un “grazie per la passione che metteranno”.

“Questo è un giorno importante per tutta la città – si legge nella lettera del primo cittadino del capoluogo, professore ora in pausa per il mandato amministrativo -: i nostri bambini e i nostri giovani si ritrovano nelle nostre scuole, luoghi di speranza, di cultura e di incontro. Vorrei dire alle ragazze e ai ragazzi, ad uno ad uno, di studiare e impegnarsi perché ciò che impareranno resterà loro per sempre. Vorrei dire ai miei colleghi insegnanti un grazie per la passione che metteranno in uno dei lavori più grandi che tengono insieme la società”.

“A tutti vorrei dire – aggiunge Galimberti – che il sapere condiviso dentro relazioni educative tra adulti e giovani è l’alimento di una società che deve ritrovare nella scuola uno dei luoghi essenziali della nostra città e del nostro paese. Molti sono i problemi di soldi, di strutture, di futuro lavorativo: l’impegno di tutti deve essere massimo. Ma certo il suono di quella campanella che accoglierà i nostri giovani nelle aule è un suono di speranza per tutti. Buon anno, buon lavoro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti