Commenta

Mondiali kickboxing, altre medaglie: argento e bronzo

d

Altre medaglie sono arrivate a Cremona dai mondiali giovanili di kickboxing che si sono svolti nei giorni scorsi a Rimini. Oltre all’oro e al bronzo conquistati dalla 15enne Altea Cadenazzi in due diverse categorie, un argento e un bronzo sono stati raggiunti, rispettivamente, da Lorenzo Del Gaudio e Deborah Maffezzoni, atleti del Dynamite Team cremonese nella selezione azzurra. Il primo (nella foto in alto) è diventato vicecampione del mondo nella categoria junior 16/18 anni light contact: dopo aver raggiunto la finale superando quattro ostici avversari in confronti da tre riprese, è stato sconfitto nell’ultimo incontro dal migliore atleta inglese della competizione, Elijas Everill, nonostante i positivi primi due round. La ragazza ha invece raggiunto il bronzo nella categoria cadette 13/15 anni +65 kg point fighting.

Questi i risultati degli altri atleti del Dynamite Team nella selezione azzurra: quinto posto un po’ stretto per Riccardo Soldi nel point fight e light contact cadetti 13/15 anni -42 kg, eliminato per pochissimo ai quarti di finale con arbitraggio che ha scatenato polemiche; quinto posto anche per Elisabetta Fiorentini, complice un po’ di emozione alla sua prima esperienza mondiale; un po’ sotto tono la prova di Tommaso Carlino, sconfitto nel primo incontro dal vincitore del torneo.

Complessivamente soddisfatto il maestro Giuseppe Del Gaudio: “Ottenuti risultati brillanti. Ora si riapre la stagione agonistica. Ricordo che c’è la possibilità di iscriversi ai corsi di kickboxing al Dynamite Club”.

 

Foto di gruppo sul podio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti