Commenta

Spaccata al bar Ajò, ladro tradito dalla punta delle scarpe

carabinieri

Tre arresti dei carabinieri per una spaccata al bar “Ajò” di via Platina. La scorsa notte verso le 4, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso, sono finite in manette tre persone, tra cui una donna, nessuna delle quali residente in città. I tre avevano forzato la porta d’ingresso del locale, dopodichè si erano diretti verso le macchinette videopoker. Mentre erano intenti a scassinarle, però, sono stati notati da un passante, attirato dalle torce dei malviventi. Il testimone ha immediatamente avvisato il 112, facendo arrivare sul posto una pattuglia del Nucleo Radiomobile. In una prima perquisizione nessuno è stato trovato all’interno, ma poi un controllo più accurato negli scantinati ha permesso ai militari di individuare il terzetto nel vano che ospita il climatizzatore. I carabinieri si sono accorti della loro presenza dalla punta delle scarpe di uno di loro (porta il 45) che sputava da un passaggio. I tre sono stati condotti in caserma e tratti in arresto. La donna del gruppo è stata invece bloccata all’esterno del locale dove con una radio portatile teneva i contatti con i due complici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti