Commenta

Doppia aggressione e rapina alla stazione dei bus: uno in manette

pulman-evid

AGGIORNAMENTO – Si è trasformata in una rapina la doppia aggressione subita da un uomo di origine marocchina questa mattina verso le 12,15 alla stazione dei bus. Un giovane italiano è stato arrestato con l’accusa di rapina, mentre un altro, uno straniero, è stato invece denunciato dagli agenti della Questura per minacce, percosse e lesioni. I motivi del contendere sembrerebbero legati a fatti personali, come riferito dal marocchino, costretto a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale. Per lui, per fortuna, niente di grave. La vittima, che era da sola, è stata aggredita dai due ragazzi in due tempi diversi. Prima l’uomo è stato avvicinato dall’italiano che prima l’ha aggredito verbalmente e poi è passato alle vie di fatto, strappandogli anche la collanina d’oro che aveva al collo. Successivamente l’aggressore si è allontanato e a distanza di poco tempo la vittima è stata avvicinata dallo straniero che ha mosso accuse ancora per una vicenda di natura personale. Anche in questo caso l’uomo è stato minacciato e malmenato. Sul posto è intervenuta la polizia che ha subito fermato il secondo aggressore che si trovava ancora nelle vicinanze della stazione. Il primo, invece, è stato rintracciato poco più tardi. Entrambi sono stati condotti negli uffici della Questura dove sono stati identificati. Nel tardo pomeriggio per l’italiano è scattato l’arresto, mentre per il secondo una denuncia a piede libero.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti