Commenta

Rubò energia elettrica per le sue piantine di marijuana, a processo

marijuana

L'avvocato Bertoletti

Al via il processo celebrato davanti al giudice Francesco Sora a carico di un 49enne residente a Cremona accusato di coltivazione di  marijuana e di furto aggravato di energia elettrica. Il fatto risale al 4 ottobre del 2013, quando i carabinieri, in seguito a segnalazioni di un viavai sospetto in via Ghinaglia, avevano scoperto che l’uomo coltivava nella cantina della sua abitazione 6 piantine di marijuana: 247,9 grammi di foglie e gambi di piantine stese ad essiccare ed attrezzatura idonea per la coltivazione. L’imputato, difeso dall’avvocato Giovanni Bertoletti, è anche accusato di furto aggravato di energia elettrica. L’uomo aveva demolito parte di un muro e si era allacciato abusivamente al cavo di alimentazione dei contatori dello stabile di via Ghinaglia. I testimoni saranno sentiti nell’udienza fissata per il 4 febbraio del prossimo anno. Il processo si celebra con il giudizio immediato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti