Commenta

La Ferriera di Trieste è di Arvedi 'Soddisfatti, risultato frutto di sinergia'

ferriera-evi

La Ferriera triestina di Servola, complesso industriale attivo nel settore della produzione della ghisa, è ufficialmente di Arvedi. È stato infatti firmato a Livorno il contratto di cessione dell’ex stabilimento Lucchini di Trieste dal commissario straordinario della Lucchini, Piero Nardi, e dall’amministratore unico di Siderurgica triestina, Francesco Rosato. La società in amministrazione straordinaria ha precisato che “l’integrazione del complesso aziendale in uno dei principali gruppi operanti in Italia consentirà di sviluppare una serie di sinergie e nuove opportunità di lavoro”. Sono 410 i dipendenti trasferiti dalla ex Lucchini a Siderurgia Triestina, la newco creata da Arvedi per questo progetto. L’accordo non prevede clausole sospensive. Per il perfezionamento definitivo resta però una clausola risolutiva, legata alla messa in sicurezza operativa del sito con la firma dell’accordo di programma (e di conseguenza alla disponibilità dei 22 milioni di crediti vantati da Servola). Il progetto di Arvedi è già stato predisposto: la conferenza dei servizi è attesa per metà mese, l’intesa entro fine ottobre. In una nota, il Gruppo cremonese ha espresso soddisfazione “per il positivo esito raggiunto, frutto del sinergico impegno delle Istituzioni Locali (in primis Regione, Provincia, Comune e Autorità Portuale), del Governo, del Commissario dott. Nardi, del Sindacato, delle Associazioni di Categoria, delle maestranze e lavoratori dell’Azienda. Con spirito costruttivo e positivo, si sono impegnati per il raggiungimento di questo primo obiettivo. Il Gruppo Arvedi e Siderurgica Triestina lavoreranno con professionalità, impegno, trasparenza e realismo per realizzare i progetti previsti dal piano industriale e per i successivi sviluppi, confrontandosi con le Istituzioni, i lavoratori e le parti sociali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti