Commenta

Supercontrolli dei carabinieri, oltre 100 persone identificate e due denunce

carab

Supercontrolli dei carabinieri nelle scorse ore sul territorio cremonese: numerosi gli equipaggi impegnati in pattugliamenti e posti di controllo dalla mattinata alla serata di giovedì. Ora è possibile stilare un bilancio dell’attività. Sono stati eseguiti monitoraggi nei parchi di via Vecchio passeggio e Sartori, a Cremona, con identificazione di 36 cittadini stranieri. Posti di controllo alla circolazione stradale sono stati attivati nelle via di accesso alla città di Cremona e al centro abitato di Pizzighettone (altro luogo indicato come obiettivo del coordinamento) e hanno permesso di monitorare 55 mezzi e identificare 77 occupanti. Nel corso dei supercontrolli sono stati deferiti alla competente autorità giudiziaria a piede libero un minorenne per il furto aggravato di una bicicletta del valore di 400 euro e contestualmente alla procura presso il tribunale di Cremona un maggiorenne per ricettazione.

Il servizio coordinato (nel quale rientra l’intervento contro un furto al Bellott’s Pub di Cappella Cantone: vedi link in basso) è stato disposto dal comando provinciale, guidato dal tenente colonnello Cesare Lenti, nell’ambito del controllo del territorio finalizzato al contrasto del fenomeno dei furti in abitazione e dei delitti contro il patrimonio in generale. Il dispositivo è stato attuato in aggiunta ai servizi che i comandi stazione svolgono nelle rispettive aree di competenza e diretto dalla compagnia cremonese.

Hanno lavorato a questo servizio coordinato 14 militari con rispettivi automezzi di servizio con colori istituzionali delle stazioni dipendenti dalla compagnia cremonese con il supporto di un equipaggio della stazione di Crema e un equipaggio della stazione di Casalmaggiore.

Servizi come questo – spiegano dal comando dell’Arma di viale Trento e Trieste – verranno ripetuti sul territorio provinciale con la scelta di comuni che necessitano di mirati e più accurati controlli, capaci di rendere ancor più visibile la presenza delle forze dell’ordine, di diffondere sicurezza tra la popolazione e di contrastare i malviventi.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RIPRODUZIONE

© Riproduzione riservata
Commenti