3 Commenti

Miglioracremona.it, boom segnalazioni L'ideatore: 'Ma Comune non collabora' E annuncia: 'Apriremo anche a Crema'

evid-mc

Miglioracremona.it si sta rivelando un progetto di cittadinanza attiva che funziona e raccoglie consensi, eppure deve ora fare i conti con una scarsa apertura che ha trovato dalle parti dell’Amministrazione comunale. In poco più di un mese e mezzo di vita sono state ricevute dal sito oltre 80 segnalazioni di disagi e problemi notati da persone attente al territorio. Un migliaio gli “amici” sul profilo Facebook di Migliora Cremona. Più di 1700 gli iscritti alla pagina pubblica presente sempre su Facebook. I punti di forza sono principalmente due: la facilità dello strumento (gran parte dei messaggi sono accompagnati da fotografie) e la possibilità garantita a tutti di poter visionare le segnalazioni, anche grazie a una mappa interattiva.

Marco Ghirardi

“Io e chi mi sta dando una mano non ci guadagniamo un euro. Il progetto non è certo nato con l’obiettivo di guadagnare. Anzi, per il progetto stiamo tirando fuori soldi di tasca nostra”. E’ quanto intende subito chiarire Marco Ghirardi, 45 anni, imprenditore del settore web, ideatore e sviluppatore del sito. Il piccolo staff di Migliora Cremona – in tutto una decina di volontari – si è impegnato con gli utenti a garantire la trasmissione delle segnalazioni dei cittadini “agli enti locali di competenza” (“Urp-Ufficio relazione col pubblico del Comune, vigili o Provincia “), come si legge nelle istruzioni del progetto. Ghirardi e i suoi collaboratori nel tentativo di rendere più semplice il percorso delle numerose segnalazioni e di non intasare la casella email dell’Urp hanno comunque cercato di contattare il Comune per rendersi disponibili a una collaborazione. Ma non sono mancate le complicazioni.

“Principalmente quello che ci interessava – dice l’ideatore dell’iniziativa – era trovare in Comune un referente a cui girare direttamente le segnalazioni raccolte da Miglioracremona.it. Noi abbiamo sempre cercato di affiancare gli enti, non di scavalcarli o sostituirli”. Un primo incontro con esponenti dell’Amministrazione, fra cui l’assessore Rosita Viola, si svolge a metà settembre. Dopo un paio di settimane, nessuna risposta. In seguito a un sollecito telefonico da parte di Migliora Cremona, finalmente una prima risposta del Comune. “Ci hanno detto che non erano disposti ad acquistare nulla – spiega Ghirardi -. Ma noi non avevamo proposto nulla del genere. Evidentemente hanno frainteso. Noi cercavamo solo di metterci a disposizione per qualche forma di collaborazione e volevamo trovare una persona del Comune a cui fare riferimento”. Migliora Cremona allora ribatte e risponde a sua volta, chiarendo le intenzioni: “Cerchiamo – questo il messaggio in sintesi – solo un referente con cui poterci confrontare e a cui magari inviare direttamente le segnalazioni”. Il Comune, dopo qualche giorno, chiude la questione con una seconda risposta: “Da Palazzo comunale – spiega ancora Ghirardi – hanno fatto sapere che non possono fare nulla al momento. Anche alla luce di norme legate a segnalazioni e reclami”. Eppure la richiesta avanzata non appare così complicata ai volontari di Migliora Cremona. “Ho più volte cercato di riuscire a parlare con il sindaco Gianluca Galimberti. Mi è stato detto che era già al corrente della nostra iniziativa ma noi di Migliora Cremona avremmo preferito parlare direttamente con lui per sapere cosa pensava davvero del progetto. Un progetto che, devo dire, ha trovato apprezzamenti anche negli ambienti del comando dei vigili di Cremona”. E ora? “Ora – risponde Ghirardi – siamo costretti a mandare tutte le segnalazioni via email all’Urp. Speriamo solo di non intasare tutto. Devo però dire una cosa. In generale, per come siamo stati trattati, il Comune non si è mostrato disponibile come ci aspettavamo”.

L’ideatore di Migliora Cremona conclude la conversazione con un annuncio: “Siamo quasi pronti con l’apertura di Migliora Crema. Abbiamo qualche ragazzo che vuole dare una mano in quel territorio. Speriamo che il Comune di Crema apprezzi di più l’iniziativa”.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • massi

    Buongiorno, ho fatto una segnalazione al Comune tramite il loro sito ma non ho mai ottenuto risposta, ho fatto allora una segnalazione a Miglioracremona.it
    Penso che sia un bel servizio (Miglioracremona.it) ed è triste il silenzio del Comune, finalmente i cremonesi si svegliano dal loro torpore si sbattono fanno segnalazioni per rendere piu’ vivibile la città e il Comune non li clacola nemmeno.

  • matteo

    E’ una bellissima iniziativa, no profit, ma solo con lo scopo di migliorare la città. ma lo “slogan” del nostro amato sindaco per farsi eleggere non era: ” Cremona ha bisogno di cittadini attivi con idee e progetti?”. La burocrazia in Italia è recidiva, tante belle parole e basta!

  • Migliora Cremona

    Migliora Cremona vuole ringraziare apertamente Cremonaoggi.it e la redazione di Cremona1tv per il sostegno che sino ad ora ci hanno dato. Ci domandiamo come mai altri organi di informazione di Cremona, vedi il Quotidiano La Provincia, non abbia mai dedicato spazio o interesse, a livello comunicativo, al nostro progetto.

    Cordialmente Migliora Cremona Social