Commenta

L'INCHIESTA DI CREMONA OGGI Sostegno affitti, domande quasi triplicate in un anno

comune-affitti-evid

Quasi triplicate le richieste di sostegno agli affitti dal 2013 al 2014: questo il dato che emerge dallo Sportello contributo affitti, che ha già ricevuto circa 300 domande da parte di cittadini che sono in difficoltà a fronteggiare il pagamento dei canoni di locazione. Ma secondo gli addetti del Comune, potrebbero esserci altri nuclei che   hanno i requisiti ma che non sono informati, ad es. pensionati non avvezzi a consultare il sito del Comune. E’ per questo che l’amministrazione lancia l’appello, ricordando alle famiglie in difficoltà questa opportunità. L’incremento del numero di domande dipende probabilmente dal fatto che è stato modificato il parametro Isee-Fsa per cui è possibile richiedere il contributo: dai 4.134 euro degli anni scorsi, oggi è pari a 9.500 euro. Nel 2013 le domande presentate ammissibili erano 118, mentre nel 2012 erano state 158.

Le domande possono essere presentate fino al 31 ottobre. I requisiti per ottenere il contributo quest’anno sono cambianti, in particolare con l’aumento del reddito Isee– Fsa portato fino al massimo di 9.500 euro (aumentato rispetto ai due anni precedenti, quando era pari a poco più di 4mila euro) per riuscire ad erogare l’aiuto ad un numero maggiore di cittadini. Gli altri requisiti sono: residenza a Cremona; contratto di affitto valido di alloggio privato: Per i cittadini extracomunitari è inoltre necessario avere: permesso di soggiorno o carta di soggiorno; svolgimento di attività lavorativa anche non continuativa; residenza in Regione Lombardia da almeno 5 anni o in Italia da almeno 10 anni. Sono motivi di esclusione dal bando: Isee – Fsa superiore a 9.500 euro; occupazione di alloggio di metratura superiore a 110 mq, aumentato del 10% per ogni ulteriore componente della famiglia dopo il 4°; essere proprietari di un alloggio adeguato in Regione Lombardia; essere assegnatari di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica del Comune o dell’Aler; avere in corso una procedura di sfratto.

Per poter presentare la domanda è necessario fissare un appuntamento con le seguenti modalità: se il cognome inizia con lettera compresa tra la A e la L all’Ufficio Alloggi di via dei Colonnetti, 4, telefono 0372407300; se il cognome inizia con lettera compresa tra la M e la Z al Centro per Famiglie di largo Carelli, 5, telefono 0372 407373 – 407366.

Il Comune deve comunicare al locatore l’importo di contributo spettante all’affittuario che ha presentato domanda. Tale contributo è erogabile invia diretta al locatore che dichiari, sottoscrivendo idonea dichiarazione, di non aggiornare il canone per una annualità, non attivare procedure di rilascio e rinnovare il contratto in scadenza. Solo in caso di mancata   trasmissione della dichiarazione da parte del locatore entro 30 giorni, il Comune è legittimato ad erogare il contributo al richiedente.

 

DOMANDE ANNO 2012 (PARAMETRO ISEE-FSA 4.000,00 EURO)

DOMANDE PRESENTATE AMMISSIBILI:   158

ESCLUSE DOPO I CONTROLLI: 63

LIQUIDATE: 95

DOMANDE ANNO 2013 (PARAMETRO ISEE-FSA  4.131,66 EURO)

DOMANDE PRESENTATE AMMISSIBILI:   118

ESCLUSE DOPO I CONTROLLI: 35

LIQUIDATE:  83

Laura Bosio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti