Un commento

Continua l'emorragia dei negozi: ha chiuso anche il bar Impero

impero-evid

Continua l’incessante emorragia di negozi dal centro storico di Cremona. Stavola ad alzare bandiera bianca è il bar Impero che, dopo 11 anni ad animare la piazza, da lunedì ha definitivamente chiuso i battenti. “I costi erano diventati insostenibili” spiega il proprietario, Renzo Mainetti, che insieme al padre sta lavorando per svuotare il locale, entro il 31 ottobre. “Tra la mazzata della Tari, il costo del plateatico, oltre alle bollette e a tutto il resto, non ci stiamo più dentro”.

L’ennesimo pezzo di storia che se ne va da Cremona, dopo il Negresco, che ha chiuso i battenti un paio di mesi fa. “Abbiamo aperto qui all’Impero dopo 10 anni al bar Campi”,, spiega ancora il titolare. “Oggi non è più possibile tenere aperto un locale in un’area, tra piazza Stradivari, piazza della Pace, piazza Marconi e piazza Duomo, dove ce ne sono già 25. Soprattutto in piazza della Pace, che negli ultimi tempi si è riempita: ormai ci sono solo bar e pub”.

Ora la famiglia Mainetti ha deciso di provare una nuova avventura “da bar” lontano dall’Italia, spostandosi all’estero per ritrovare la quella carica che tanti anni fa l’aveva messa al centro del mondo dei bar nella città di Cremona.

E’ invece di prossima apertura un nuovo bio bar in via Capitano del Popolo, dove diverse vetrine sono rimaste vuote già da tempo. Il locale dovrebbe aprire nelle prossime settimane.

RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • D.

    Si continua a parlare di chiusure per la crisi ma io penso che molte chiusure siano dovute ad altro. I locali che sanno fare il loro lavoro restano aperti. Piazza della Pace e le vie vicine sono piene di locali frequentatissimi. Mi sono seduto una sera al bar Impero con amici perché non trovavamo posto da nessuna altra parte: servizio pessimo con un cameriere che sembrava non capire la lingua italiana, una mia amica chiede una coca zero e viene guardata come se avesse chiesto una cosa sconosciuta e viene informata che li hanno solo coca alla spina e non in lattina. Un altro prodotto ordinato che ora non ricordo non c”era. Poi non si lamentino se chiudono per mancanza di clientela