Commenta

Processo all'ex broker Tolomini Le banche: 'nessuna perdita ingente' Intanto il giudice dispone il sequestro della casa

soldi

Davanti al giudice Maria Stella Leone, Stefano Tolomini, di Grontardo, esponente politico cremonese che due anni fa, autodenunciandosi, aveva dato le dimissioni da capogruppo del Pd e da consigliere con delega a Sport e Tempo Libero, deve rispondere di un ‘buco’ che supera il milione di euro. I soldi da investire, Tolomini li aveva chiesti a familiari e ad amici ai quali chiedeva di fidarsi perché ci sarebbero stati risultati positivi. Ma “dalla documentazione fornita da quattro banche non risultano perdite così ingenti”. Lo ha fatto sapere l’avvocato Paolo Zilioli che a processo rappresenta i risparmiatori.

“Premesso che non tutte le banche hanno dato riscontro alla richiesta di produrre la documentazione relativa agli investimenti”, ha spiegato Zilioli, “dalle indagini integrative ordinate sui conti correnti dal pm Francesco Messina emerge che da almeno quattro banche non risultano perdite così ingenti. Al contrario, vi sono riscontri per perdite piccole, nell’ordine di poche migliaia di euro. I miei assistiti si sono sentiti ulteriormente ingannati da Tolomini, perché l’autodenuncia contiene affermazioni false in relazione a grandi perdite. Dalle quattro banche non risultano perdite”.

Intanto il giudice Leone ha accolto l’istanza dei risparmiatori e ha disposto il sequestro in via cautelativa di metà dell’immobile di proprietà di Tolomini e di un quinto del suo stipendio sulla base del fatto che vi è la possibilità di dispersione del patrimonio.

All’udienza del prossimo 14 novembre il giudice scioglierà la riserva sulla richiesta di costituirsi parte civile già presentata l’11 luglio scorso da IWBank, che il 27 settembre del 2013 aveva presentato querela contro Tolomini, il quale della banca on-line “non è mai stato promotore, ma semplice cliente”. Insieme a IWBank hanno chiesto di costituirsi parte civile altre otto persone che avevano affidato all’imputato i loro soldi da investire. Sono però in corso trattative per il risarcimento dei danni, come aveva fatto verbalizzare nell’ultima udienza il giudice Leone su richiesta della difesa di Tolomini che intende arrivare ad una definizione del giudizio con un rito alternativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti