Commenta

Cessione Centropadane, gara deserta La Provincia cerca alternative

a21-centropadane

La gara per la cessione delle quote di Autostrade Centropadane da parte della Provincia di Cremona è andata deserta. Una misura che l’ente aveva messo in atto per accelerare l’estinzione dei mutui, in quanto la vendita avrebbe potuto fruttare oltre 12 milioni di euro, che peraltro erano già stati messi a bilancio.

“Questo non cambia nulla e non mette a rischio i bilanci dell’ente” fanno sapere dalla Provincia. Certo è che il presidente, Carlo Vezzini, sta ora valutando quali siano le più opportune azioni da intraprendere. Insomma, non ci si arrende: o si farà un’altra gara o si proverà a svolgere un sondaggio di mercato per capire quale sia la direzione più opportuna verso cui procedere. A riprova del fatto che, anche se la mancata vendita non pregiudica la tenuta delle casse dell’ente, senza dubbio il completamento dell’operazione darebbe alla Provincia una notevole boccata di ossigeno, anche a fronte dei tagli dal governo centrale, che saranno della misura di 5.800.000 euro nel 2015, 11.500.000 nel 2016, 17.300.000 nel 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti