Commenta

Il Po rompe un argine a Stagno Lombardo, protezione civile al lavoro

argine

Foto Sessa

Il fiume Po ha rotto un argine comprensoriale in zona Stagno Lombardo, allagando ulteriormente le zone golenali. Mentre è in corso l’ennesimo vertice in Prefettura della giornata, tra tutte le autorità del territorio, decine sono gli uomini di protezione civile, polizia locale e servizi tecnici comunali in azione per monitorare l’incremento della piena e per ripristinare le situazione di alcuni fontanazzi che si sono aperti nella zona di Pieve d’Olmi, due nella mattinata e uno nel pomeriggio.

Mentre i primi due sono già stati richiusi, si sta ancora lavorando per bloccare la fuoriuscita d’acqua in prossimità del terzo, collocando sacchi di sabbia. Sul posto anche il sindaco di Stagno Lombardi, Roberto Mariani, e quello di San Daniele Po, Davide Persico, nonché il presidente dell’Area Vasta, Carlo Vezzini.
Intanto a Sommo Con Porto sono stati sfollati i 170 residenti, come previsto dall’ordinanza di evacuazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti