Commenta

Calcioscommesse Il ds del Perugia Goretti interrogato in procura

trib

Oggi Roberto Goretti, 38 anni, attuale ds del Perugia ed ex giocatore di Napoli, Bologna, Bari, Como, Arezzo e Perugia, è stato interrogato in procura a Cremona dal procuratore Roberto di Martino nell’ambito del procedimento sul calcio scommesse, inchiesta in cui ora è entrato anche il tennis. Goretti si è presentato in tribunale alle 10,30 di questa mattina accompagnato dal suo legale, l’avvocato Antonio de Rensis. Il nome di Goretti è emerso in alcune intercettazioni con Manlio Bruni, ex commercialista di Beppe Signori, in cui si parla di alcuni protagonisti dell’inchiesta sulle scommesse e anche di alcune partite di calcio e di tennis. Filone, quest’ultimo, scoperchiato grazie alle analisi dei computer, smartphone e tablet dei 111 indagati del calcio scommesse. L’indagato ha risposto alle domande del pm, ma l’interrogatorio avrebbe riguardato unicamente il nuovo filone su presunte combine nel tennis. L’attenzione si sarebbe concentrata su un incontro inedito. Il ds del Perugia calcio, inoltre, avrebbe detto di essere solo uno scommettitore, negando ogni ipotesi di illecito. Anche il suo verbale è stato secretato.

Intanto lunedì 17 novembre il procuratore ha incontrato nel suo ufficio di Cremona il procuratore generale del Coni Enrico Cataldi, ex generale dei carabinieri, che ha consegnato a di Martino gli atti relativi ai tennisti Daniele Bracciali, Filippo Volandri, Potito Starace, Simone Bolelli e dello stesso Goretti, tutti nomi emersi dall’esame delle perizie informatiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti