Commenta

Sanità pubblica e privata L'assessore Mantovani a Cremona Solidale

cremonasolidale-evid

E’ atteso anche l’arrivo dell’assessore regionale alla sanità Mario Mantovani, domani, 21 novembre, al centro geriatrico Cremona Solidale, per la giornata di studi “Cremona – Un impegno comune per la salute dei cittadini”, a partire dalle 14. Oltre al consiglio di amministrazione uscente presieduto da Fabrizio Ruggeri e al direttore generale Angelo Gipponi,  saranno presenti i direttori generali e i rappresentanti di tutte le strutture sanitarie, pubbliche e private della provincia. Attesa per la relazione di Mantovani che alle 15 parlerà dei  principi ispiratori dello sviluppo del sistema sociosanitario lombardo. Insieme a lui, Carlo Borghetti, consigliere regionale Componente III Commissione Sanità. Il direttore generale dell’Asl Gilberto Compagnoni parlerà della “rete dei servizi come garanzia della continuità assistenziale e della integrazione dei servizi sanitari e sociali”. Mentre i rappresentanti delle tre case di cura private cremonesi, Ancelle, Figlie di San Camillo, San Camillo affronteranno i temi  della libertà di scelta ed il pluralismo dell’offerta. Alle 19 è previsto l’intervento dell’assessore al welfare Mauro Platé che parlerà del ruolo dei Comuni.

Ancora il welfare sarà al centro della commissione comunale convocata per lunedi prossimo 24 novembre. Presentazione dei progetti sul disagio abitativo, sul welfare in azione e sulle pari opportunità; parere sul fondo di solidarietà; parere sul regolamento che dovrà normare la collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura dei beni comuni urbani varie ed eventuali. E’ ordine del giorno della commissione welfare, famiglia, pari opportunità, convocata per lunedì prossimo 24 novembre in Comune alle 18. Si tratta della seconda convocazione della commissione, dopo quella d’insediamento circa un mese fa, nella quale era stato presentato il Bilancio consuntivo 2014 dell’azienda speciale di servizi alla persona Cremona Solidale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti