Commenta

Polizia, due stranieri espulsi (droga e irregolarità) e uno in cella (rapina)

Polizia--in--evidenza

Due provvedimenti di espulsione e un ordine di carcerazione: è quanto ha eseguito nelle scorse ore il personale della polizia nei confronti di un cittadino marocchino e due indiani. La prima espulsione è stata eseguita su indicazione del prefetto, che, dopo le verifiche, ha accertato la presenza di una condanna per detenzione di droga ai fini di spaccio a carico di un uomo, di origine marocchina, detenuto. Da qui l’accompagnamento forzato alla frontiera di Malpensa per l’espulsione. La seconda espulsione è stata invece eseguita su ordine del questore nei confronti di un indiano, per il quale le verifiche hanno accertato la sua presenza irregolare sul territorio (gli era stato ritirato anche il passaporto precedentemente).

La squadra mobile della polizia ha invece arrestato un altro cittadino indiano dando esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dopo una sentenza diventata definitiva. L’uomo era stato identificato e denunciato nel 2005, sempre dalla squadra mobile, per rapina. Nel mese di settembre di quell’anno l’indiano aveva avvicinato un connazionale, lo aveva colpito con diversi pugni e gli aveva spruzzato addosso spray urticante prima di strappargli una catenina dal collo. I successivi accertamenti e procedimenti giudiziari hanno portato alla condanna, poi diventata definitiva. Nei giorni scorsi l’indiano si è presentato all’ufficio di immigrazione per altre ragioni e le conseguenti verifiche sul suo conto hanno evidenziato la presenza di sentenza definitiva e il conseguente provvedimento di carcerazione. I poliziotti lo hanno quindi raggiunto a casa e arrestato. L’uomo deve scontare tre anni e un mese ma a conti fatti sconterà solo un mese in quanto i tre anni sono stati coperti da indulto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti