Commenta

Beppino Englaro a Castelvetro per parlare di testamento biologico

englaro-evid

Si è presentato a Castelvetro Piacentino con i libri scritti per la figlia tra le mani, Beppino Englaro, padre di Eluana Englaro, la giovane ragazza che a seguito di un incidente stradale ha vissuto in stato vegetativo per 17 anni fino alla morte naturale sopraggiunta nel febbraio 2009 a seguito dell’interruzione della nutrizione artificiale. La richiesta del padre di interrompere l’alimentazione forzata, considerata un inutile accanimento terapeutico, scatenò in Italia un notevole dibattito sui temi legati alla questione di fine vita. Se ne è parlato ieri in un dibattito organizzato dal movimento 5 stelle cremonese. Presenti tra i tanti relatori anche l’anestesista Mario Riccio e Lucia Lanfredi, che è pronta a presentare una mozione in consiglio comunale cremonese proprio sul testamento biologico. Il dibattito ha attirato a Castelvetro persone arrivate anche da Modena per potervi partecipare.

Fband

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti