Commenta

Arvedi, rifiuti, Tamoil Rinascono gli Osservatori Saranno tutti pubblici

osservatoriotamoil-evid

Nella foto di repertorio, una riunione dell’Osservatorio Tamoil

La Giunta comunale ha deciso di ricostituire e implementare gli osservatori ambientali. «Nella seduta odierna – si legge in un comunicato del Comune –  è stata infatti accolta la proposta dell’assessore alla Salute e al Territorio Alessia Manfredini di avviare l’iter per la ricostituzione degli Osservatori di competenza della Giunta, l’Osservatorio Tamoil (attivato nel 2008) e la costituzione del nuovo Osservatorio sui Rifiuti.
«Per quanto riguarda l’Osservatorio Arvedi, istituito con il compito di sovrintendere ai sistemi di controllo della corretta gestione delle strutture tecniche mitigatorie realizzate, in osservanza della condizione 21, della Convenzione edilizia stipulata nel 1989 tra la società Arvedi e il Comune di Cremona, verrà riattivato, con apposito decreto del Sindaco, entro dicembre, quando saranno pervenuti tutti i nominativi dei membri effettivi.
«“Dopo un approfondimento e un confronto maturato  tra la Giunta e gli uffici e sulla scorta di esperienza vissuta in prima persona gli anni scorsi – spiega l’assessore Alessia Manfredini – a distanza di pochi mesi dall’avvio della nuova Amministrazione vengono ricostituiti gli Osservatori.  Fin da subito ci siamo dati gli obiettivi di renderli più funzionali ed efficaci. Per questo abbiamo voluto rivederne la composizione, declinandoli maggiormente dal punto di vista ambientale e recependo l’art 40 (pubblicazione e accesso alle informazioni ambientali) come prevede il decreto legislativo n.33, del 14 marzo 2013, caratterizzandolo con quattro componenti fondamentali: la componente istituzionale, per il Comune di Cremona saranno presenti tre assessori (Alessia Manfredini, Barbara Manfredini e Rosita Viola); le aziende o gestori del servizio; la componente degli enti di controllo; la componente Comitati di quartiere e i portatori di interesse. Gli Osservatori saranno convocati con periodicità almeno semestrale e la loro attività continuerà ad essere nota attraverso la pubblicazione dei verbali sul sito istituzionale del Comune e di un resoconto annuale dell’attività svolta”.
“Abbiamo ritenuto di estrema importanza riattivarli in breve tempo – prosegue l’assessore Alessia Manfredini –  e oltre a quelli esistenti istituire il nuovo Osservatorio Rifiuti, anche in vista delle importanti modifiche in programma relative alla gestione del ciclo dei rifiuti e del servizio di raccolta differenziata.  In questo Osservatorio è prevista  anche la presenza di tutti i presidenti dei Comitati di quartiere, dell’attuale gestore del servizio, Aem Gestioni, Arpa e Asl e Provincia di Cremona”.
Per favorire la conoscenza delle problematiche trattate le sedute degli Osservatori saranno per la prima volta pubbliche, anche se, come avviene per le commissioni consiliari, avranno diritto di parola solo i membri dell’Osservatorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti