Commenta

In provincia di Cremona crescita record della ristorazione straniera

ristorazione-straniera-evid

La ristorazione straniera risulta in crescita a Cremona, più che in tutto il resto della Lombardia. Lo evidenziano i dati della Camera di Commercio di Milano, secondo cui i locali stranieri sono in forte aumento in tutta la Lombardia, e a Cremona più che in tutte le altre città, con una variazione, tra 2013 e 2014, del +17,1% .

Nella nostra provincia sono 123 i ristoranti gestiti da stranieri, complessivamente il 16,1% del totale (pari a 764), mentre nel 2013 erano 105 su un totale di 726. Dunque, su 38 nuove aperture complessive (con una crescita complessiva della ristorazione pari a 5,2%, decisamente sopra la media italiana e lombarda), nel 2014, circa la metà sono da attribuire a stranieri.

La ristorazione risulta comunque in crescita anche in Lombardia e in Italia, rispettivamente +2,6% e +2,4%. In Lombardia ci sono 23.712 imprese del settore, mentre in Italia sono 171.313. Traina la crescita la ristorazione internazionale che in media cresce del +8% in un anno e costituisce il il 22,8% del settore in Lombardia e l’11,4% in Italia. Nel 2014 sono infatti circa 5.400 le imprese straniere attive tra ristorazione con e senza somministrazione in Lombardia e quasi 20 mila in Italia.

La ristorazione straniera in Lombardia è soprattutto degli egiziani, tra pizza e kebab, (39,5%) seguiti dai cinesi, che tra involtini primavera, sushi e pizza, pesano il 20,5% in Lombardia. Vengono poi i turchi specializzati in kebab. In Italia, invece, se il 17% delle attività è gestito da egiziani o cinesi, il 6% è di rumeni.

lb

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti