25 Commenti

Luminarie e C., 30mila euro la spesa per il Comune

luci boccaccino-mp

Trentamila euro il costo per il Comune delle iniziative natalizie, secondo il progetto “M’illumino di musica”. Di questi, oltre 22mila servono per l’installazione delle luminarie; 5700 per le animazioni; 2000 per la stampa del materiale promozionale. La spesa è per la maggior parte imputabile al finanziamento ottenuto dalla Camera di Commercio, pari a 20mila euro a cui se ne aggiungono altri 3000 da parte del centro commerciale CremonaPo. L’associazione Botteghe del centro  ha svolto – leggendo la delibera di giunta – , la funzione di braccio organizzativo per il tavolo del Duc (distretto urbano del commercio, a cui partecipano enti locali e associazioni di categoria) sia per l’allestimento delle luminarie, contattando fornitori e negozianti, sia per gli eventi di animazione che prevedono un corrispettivo. “Quest’anno hanno aderito più commercianti della scorsa edizione, arriviamo a 300”, spiega Paolo Mantovani presidente delle Botteghe. “Il costo sostenuto dagli esercenti è notevolmente inferiore rispetto a quello degli scorsi anni, ed è stato variabile a seconda delle strade, più o meno lunghe”. In questo modo, ad un costo di 40 – 50 euro per esercente, le luci sono arrivate anche in via XX settembre, arteria che da tempo cerca un rilancio commerciale, anche se sono restati quasi al buio i palazzi storici della città, ad esempio il Comune, circostanza che ha già determinato diverse critiche.

Nonostante il budget sempre più ridotto, il 2014 può dirsi un anno ancora fortunato per le iniziative natalizie, a cui  sono da aggiungere le giostre e le bancarelle di Confesercenti in piazza Roma. Il progressivo venir meno dei fondi della Camera di Commercio, che anche quest’anno ha fornito due terzi dei finanziamenti, pone pesanti interrogativi sul futuro delle iniziative, non solo di quelle natalizie, ma di tutte quelle che qualificano il panorama culturale cittadino, dal teatro Ponchielli, all’università, ai corsi pareggiati del Monteverdi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • racco-mandato

    Ma possibile che non siate capaci di proporre soluzioni alternative che coinvolgano anche i cittadini? Le solite luci..uffa che noia, che barba, che noia…che tristezza!

    • paolo

      Progettualia’ condivisa è sinergica no?

      • racco-mandato

        Dipende sempre con chi condividi….

    • Paolo Mantovani

      Tipo?

      • racco-mandato

        Qualità, buon gusto e persone capaci di inventarsi qualcosa di nuovo!! Lo stesso budget ma con risultati meno avvilenti…è solo una questione di scelte!

        • Paolo Mantovani

          Davvero è solo una questione di scelte??? Lo dice per esperienza? Ha provato?
          Io si. Ho anche contattato alcune persone/agenzie per studiare qualcosa di alternativo. Devo dire che alcune idee le hanno avute, anche carine. Quando poi gli ho detto qual’era il budget reale a disposizione… diciamo che stanno ancora ridendo.
          È molto facile tranciare giudizi senza mettersi in gioco in prima persona, ma soprattutto nascondendosi SEMPRE dietro il dito dell’anonimato. Perché siamo a Cremona, quindi non si sa mai… Giusto?!?

          • racco-mandato

            Io ho provato con budget ridicoli e ancora c’è chi si ricorda dei successi ottenuti…Ci provi con le forze che ha a Cremona, magari ci riesce. Non è una questione di idee carine, da sole non servono a nulla, occorrono strategie, ed è la scelta che purtroppo non si vede mai…La via più facile è SEMPRE quella migliore. GIUSTO!!

          • Paolo Mantovani

            Mi spiace non ricordo di nessun “racco-mandato”, per cui quello che dice non ha alcuna credibilità.

          • racco-mandato

            Nemmeno io ricordo di suoi eventi di successo! E non mi risulta che lei nel settore possa vantare credibilità. Spiace vedere che non è in grado di reggere le critiche che molte persone le hanno mosso, non solo le mie. Renda conto ai commercianti dando loro risposte concrete, non perda il suo tempo con me….. Buon Natale

          • Paolo Mantovani

            Ha ragione! Non mi sono mai vantato di aver organizzato eventi di successo, ma nemmeno mi sono mai permesso di criticare quelli degli altri, nascondendomi dietro un comodo pseudonimo. Mi vanto solo di aver sempre avuto il coraggio di metterci la faccia.

          • Guest

            L’unico motivo per cui uno ci mette la faccia è perchè vuol cercare di far carriera politica o associativa.

          • Paolo Mantovani

            No. A me hanno insegnato diversamente.

            Comunque non le auguro di fare carriera analoga alla mia! 😀

          • racco-mandato

            Dove non viene mai richiesto di avere competenza per occupare un incarico!

  • paolo

    Beh dai…qualcosa di nuovo quest’anno si e’ visto dai…un albero di Natale così è la prima volta che lo vedo….

  • Guest

    Grazie a questa amministrazione avremo la città più triste d’Europa!

  • Luca

    Andate a leggere come Verona ha organizzato e sovvenzionato le proprie luminarie (bellissime e non quei tristi lumini che ci sono in giro a Cremona) e imparate a VALORIZZARE il capitale che avete fra le mani!!! Dementi!

    https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=44454

    Qui a Cremona si parla e si scrive un sacco di fuffa ma alla fine di fatti se ne fanno proprio pochi, sia quelli di sinistra sia gli altri di destra!!

    Ma che si può pretendere da gentaccia del genere?
    Del resto non siete altro che lo scarto della società, siete persone senza molte capacità e zero pudore, che vi riciclate all’interno di ambienti che vi rispecchiano, lerci, immondi, dove guadagnate il vostro gruzzoletto e ladrucchiate un po’ quà e un po’ la….

    • Felice DiLuglio

      “E’ di tutta evidenza che l’iniziativa implica l’assunzione di un
      notevole onere economico e gestionale per il Comune, tanto più gravoso
      quanto più i vincoli alla spesa pubblica diventano stringenti, ed è
      quindi necessario richiedere il sostegno economico di altri soggetti,
      pubblici e privati, per affrontare il costo molto elevato dell’apparato
      di illuminazione”

      Ho letto.
      Quindi?

      • Luca

        E quindi NONOSTANTE questo (che TU hai trascritto nella tua risposta e mi domando se è l’unica cosa che ti ha compito di quel testo e non l’idea e/o l’iniziativa per finanziarle????) la città di Verona è piena di luci…
        Certo che se i ns amici del comune leggono come te (ovvero solo quello che fa comodo CAPIRE) allora possiamo anche smetterla di discutere…

        E’ triste vedere come le persone che ci governino (a tutti i livelli) non abbiano l’UMILTA’ e l’APPLICAZIONE di imparare da altre realtà, da altre persone, da chi ha saputo fare qualcosa con successo, anziché credersi e ritenersi chissà quale mente e partorire idiozie al solo scopo di dimostrare (metterci la faccia!) di essere li per un motivo, di essere pagati per qualcosa, pensare di farsi notare per poter restare a galla in quella melma che è la politica italiana…..

        • Felice DiLuglio

          Come direbbe George: “No soldi, no party!”

          • Luca

            che risposta…. invece di startene zitto che forse potevi passare per superficiale che non approfondisce, hai fugato ogni dubbio.

          • racco-mandato

            Troppo spesso la politica ha dimostrato che i parties li fa con i nostri soldi…per poi dire:” non ci sono”…..Luca ha ragione!! Gli italiani chiedono che sulle poltrone siedano persone competenti, capaci di investire in azioni efficaci e non di spendere in eventi da scuola materna! Le iniziative decise a tavolino non sono l’espressione dei commercianti o dei cittadini, molti dei quali sarebbero in grado di sviluppare idee decisamente più luminose ed economiche se solo i politici imparassero ad ascoltare e a leggere…

          • Felice DiLuglio

            Non confondiamo la politica nazionale con quella locale.

          • racco-mandato

            Sui criteri di selezione e sulle competenze non ci sono differenze, i politici rispondono sempre ad un partito o a una coalizione che ha regole ben precise, quando si è entra in quel sistema si sa già dove ti porta quel cammino, o hai buone spinte e fai carriera oppure ti muovi nel limbo fino al vitalizio e non vedi, non parli e non senti.

  • racco-mandato

    Luca….il suo sfogo la dice lunga sull’indice di gradimento della nostra politica…e come non condividere la sua amarezza dopo gli ennesimi scandali di corruzione?Lei ha centrato la questione evidenziando la differenza fra spendere, in questo caso nelle luci e in eventi mediocri, ed investire, avere cioè dei ritorni dalla spesa promuovendo azioni con ricadute sulla collettività. Purtroppo la politica sceglie sempre la strada della spesa fine a se stessa….

  • Sorcio Verde

    Vedere una città così brutta con tutto quello che paghiamo di IMU è TASI è inconcepibile.